stadium 974 qatar nuovi stadi mondiali vista esterna

I nuovi stadi inaugurati nel 2021

Una lista di nuovi stadi inaugurati nel corso di un anno (quasi) post-pandemia.

In un 2021 piuttosto strano, in bilico fra il dentro/fuori dalla pandemia e scandito dalla disputa degli Europei di calcio e dei Giochi Olimpici di Tokyo, l’inaugurazione dei nuovi stadi non si è comunque fatta attendere, complice anche il conto alla rovescia verso i Mondiali di calcio di Qatar 2022 e la sempre frenetica attività della Major League Soccer, alle prese con i graduali piani di ampliamento della lega.

In Italia, lo sappiamo, il dibattito si è limitato soprattutto alle parole e alle discussioni mediatiche, con vista su progetti più o meno probabili (il nuovo stadio di Milano affidato a Populous, a pochi giorni da Natale, o la decisione di rilanciare il Franchi di Firenze con un intervento di restyling comunque ancora da scoprire) e il via a lavori di adeguamento che recentemente stanno coinvolgendo soprattutto l’Euganeo di Padova. Due belle notizie sono comunque arrivate dalle inaugurazioni dei nuovi stadi di AlbinoLeffe ed FC Südtirol, mentre si prolungano un po’ i tempi a Bologna (qui) e rimane un punto interrogativo su Parma (qui).

wembley libro cunazza banner

New Hatay Stadium, Antiochia (Turchia)

se non visualizzi correttamente il video dal player, puoi guardarlo qui

Il nuovo stadio di Antiochia, impianto di casa del club locale Hatayspor (attualmente in Süper Lig turca), è uno dei tanti risultati di un percorso di rinnovamento piuttosto sorprendente – se visto dalle nostre latitudini – del panorama impiantistico sportivo della Turchia. Costato circa 10 milioni di euro e realizzato per ospitare 25mila persone, va a sostituire il vecchio e ormai abbandonato Ataturk Stadium anche se, in questo caso, il nuovo stadio è stato realizzato in un’area rurale appena fuori dalla città.


Stadio Druso, Bolzano

stadio druso sudtirol tribuna
Vista interna verso la Tribuna Canazza del rinnovato Stadio Druso di Bolzano (photo by Dejaco / Bergmeister)

La ristrutturazione dello Stadio Druso di Bolzano, impianto di casa dell’FC Südtirol, è stato un importante esempio di intervento su un edificio sportivo con un valore storico-architettonico da tutelare. Il restyling dello stadio, costato circa 15 milioni di euro, ha modificato la pianta complessiva dell’edificio (passata da ovale a rettangolare) portando la capienza a 5.500 spettatori e realizzando un progetto in dialogo costante fra le parti storiche e quelle di nuova costruzione. Oltre all’ampliamento della tribuna Canazza, è da sottolineare la ristrutturazione della tribuna Zanvettor dove si è intervenuto conservando la facciata esterna monumentale risalente agli anni ’30 (e posta sotto tutela delle Belle Arti), scavando e ricostruendo la parte interna delle gradinate.


AlbinoLeffe Stadium, Zanica (Bergamo)

albinoleffe stadium campus vista esterna
Vista verso la tribuna del nuovo AlbinoLeffe Stadium (photo Maraviglia per gentile concessione UC AlbinoLeffe)

Del nuovo stadio dell’AlbinoLeffe abbiamo parlato nel dettaglio in un articolo dedicato, qui su Archistadia. Pensato a misura delle necessità del club bergamasco, è soprattutto il punto focale del centro sportivo dei celesti, importante progetto di crescita sportiva per l’AlbinoLeffe che sta cercando con impegno di strutturarsi nel panorama della Serie C (con uno sguardo a medio termine al possibile salto in Serie B). Con una capienza di poco inferiore ai 2mila posti, il nuovo Stadium è predisposto a un ampliamento in caso di promozione di categoria e ospiterà le partite ufficiali della Prima Squadra.


Lusail Stadium, Lusail (Qatar)

Uno degli impianti che promette di essere fra i più scintillanti dei prossimi Mondiali di Qatar 2022 (non parleremo in questa sede di tutte le controversie relative al torneo e alla sua assegnazione), lo stadio di Lusail vuole essere una gemma della neonata città a nord di Doha. Alla sua progettazione hanno concorso tre studi di prestigio (AFL Architects, Foster + Partners e Manica Architecture) e l’edificio si pone su una pianta perfettamente circolare, con una capienza di 80mila posti per i Mondiali che verrà poi ridotta con l’eliminazione di una parte della struttura, aprendo uno spazio utile all’utilizzo per eventi extra-sportivi. Il rivestimento esterno geometrico e dorato riprende l’estetica tradizionale degli oggetti e dell’arte locali e prova a nobilitare un impianto altrimenti dalla forma piuttosto standard e tradizionale.


Al Thumama Stadium, Doha (Qatar)

al thumama stadio qatar
Vista esterna verso il nuovo Al Thumama Stadium, con la città di Doha in lontananza sullo sfondo (photo by Qatar 2022)

Inaugurato a ottobre, a poco più di un anno dai Mondiali 2022, lo stadio Al Thumama di Doha si fa notare come un grande impianto circolare (capienza 40mila) caratterizzato dal rivestimento semi-trasparente co disegni geometrici della tradizione locale, e il richiamo estetico complessivo al Taqiyah, il copricapo maschile tradizionale a forma cilindrica e spesso dal colore bianco. Il progetto è stato firmato da un pool comprendente Ibrahim M. Jaidah (Arab Engineering Bureau), Fenwick Iribarren Architects e lo studio Heerim, e al termine del Mondiale metà dei seggiolini dello stadio saranno donati ad altri impianti sportivi del Qatar.


Stadium 974, Doha (Qatar)

stadium 974 qatar nuovi stadi mondiali vista esterna
Vista esterna del nuovo Stadium 974 a Doha, costruito in vista dei Mondiali di Qatar 2022 (Photo by Francois Nel/Getty Images)

Progettato dallo studio Fenwick Iribarren Architects, lo Stadium 947 di Doha potrebbe diventare un paradigma fondamentale nell’approccio agli stadi del futuro, in particolare in quelle circostanze in cui è necessario realizzare molteplici impianti ad hoc per la singola organizzazione di un grande torneo. E in effetti, il caso qui è proprio questo, con lo stadio di Doha costruito in vista dei Mondiali di Qatar 2022: ha una capienza di 40mila posti e soprattutto una struttura a maglia tubolare in acciaio (in parte riciclato), completato dall’incasellamento di container riutilizzati che creano un effetto estetico colorato e parzialmente simile a quello di una costruzione LEGO. L’eccezionalità risiede nel fatto che lo stadio è totalmente modulare e, una volta terminati i Mondiali, potrà essere smontato, rimontato altrove o suddiviso in strutture più piccole e adeguato a un uso sportivo in forma ridotta.


Lower.com Field, Columbus, Ohio (USA)

nuovi stadi columbus lower field major league soccer
Vista aerea del nuovo stadio di Columbus, Ohio (photo by DORAL CHENOWETH, DORAL CHENOWETH/DISPATCH / via Columbus Alive)

Uno dei nuovi stadi del 2021 per la Major League Soccer americana, l’impianto di casa dei Columbus Crew (campioni in carica 2020) è stato inaugurato a luglio e si inserisce in un percorso di stadi per il calcio su dimensioni “minimal”, se così vogliamo dire, con una capienza di 20.370 posti (in linea con la capienza media scelta per altri impianti di nuova generazione) e il posizionamento in aree urbane di contatto fra il centro città e la periferia, come nel caso dell’Arena District di Columbus. Progetto firmato HNTB, stadio di proprietà della franchigia e costato poco più di 300 milioni di dollari, si segnala per una struttura estremamente moderna che intervalla facciate continue sui lati ad ampie aperture agli angoli, che ricordano l’estetica di alcuni moderni terminal d’aeroporto.


Q2 Stadium, Austin, Texas (USA)

austin nuovo stadio inaugurazione panoramica interna
Panoramica interna del Q2 Stadium, il nuovo stadio degli Austin FC (photo by Austin FC)

Il nuovo stadio di Austin è stato uno degli impianti di cui abbiamo seguito il percorso qui su Archistadia, arrivato in MLS a giugno con un’inaugurazione spettacolare (con protagonista l’attore Matthew McConaughey) e al termine di due anni di lavori e 260 milioni di dollari di spesa. 20mila posti, una gradinata a posti in piedi (safe standing) per i tifosi di casa, e un’area complessiva di 100mila metri quadrati all’interno dei quali si cala lo stadio dei “Los Verdes”, orgoglio della nuova franchigia di calcio della città texana.


TQL Stadium, Cincinnati, Ohio (USA)

nuovi stadi cincinnati
Vista interna del nuovo stadio di Cincinnati (photo by Populous)

250 milioni di dollari, 26mila posti di capienza e l’inaugurazione arrivata a maggio 2021, in quello che è stato quasi un percorso parallelo rispetto all’impianto di Austin, il West End Stadium progettato da Populous (ne abbiamo parlato nel dettaglio in questo articolo) è un progetto virtuoso di stadio urbano, con le sue facciate seghettate, il posizionamento su un basamento rialzato a +9 metri e il risultato di un efficace intervento di rilancio di un’area cittadina attraverso l’inserimento di questo impianto per il calcio che diventa punto di connessione fra aree diverse di Cincinnati.

» tutti i nostri approfondimenti relativi alla Major League Soccer li trovi nella sezione del sito dedicata, qui


bonus: Rapid Arena, Bucarest (Romania) – completato ma non inaugurato

se non visualizzi correttamente il video dal player, puoi guardarlo qui

Tecnicamente, il nuovo stadio del Rapid Bucarest è stato ultimato a novembre ma non è stato ancora possibile inaugurarlo per questioni burocratiche. Costruito in circa due anni sul sedime dello storico stadio Giulești, il nuovo impianto ha una capienza di poco superiore ai 14mila posti ed è costato appena 35 milioni di euro (appena fuori budget rispetto ai 25 mln previsti inizialmente). Classificato categoria-4 UEFA, può offrire un totale di 40mila metri quadri di spazi interni ed esterni a servizio del pubblico, e dovrebbe essere seguito dalla futura realizzazione di una struttura adiacente per ospitare le squadre. La partita ufficiale di inaugurazione è slittata al 2022 per la mancanza della firma governativa sui documenti di via libera all’utilizzo della struttura e, per ora, il Rapid gioca ancora le sue partite casalinghe ospite dello stadio nazionale romeno, l’Arena Națională.


Le puntate precedenti di questa rubrica: 20202019

Questo è il nostro ultimo articolo di questo 2021. Vi diamo appuntamento a sabato 8 gennaio 2022, per la ripresa delle pubblicazioni qui sul sito. Nel frattempo potrete continuare a seguire i contenuti sul nostro profilo Instagram 🙂

Cover image: Vista aerea del nuovo stadio di Columbus, Ohio (photo by DORAL CHENOWETH, DORAL CHENOWETH/DISPATCH / via Columbus Alive)

© Riproduzione Riservata
Total
39
Shares
Potrebbero interessarti
ronaldo uefa 1998 inter lazio parigi maglie
Leggi di più

10 maglie x 10 stadi

Un gioco per associazione dove ognuno ha la sua personale lista (e che potete anche condividere con i vostri amici).
Total
39
Share