versailles fc stemma reggia

Stade Montbauron, storia sportiva di Versailles

Un piccolo stadio che racconta l’impegno sportivo della municipalità di Versailles.

Allontanandosi dalla splendida facciata della Reggia di Versailles, camminando lungo il viale principale Avenue de Paris, e svoltando poi a sinistra su Rue Jean Houdon, si risale lungo il dolce pendio di Allée Pierre de Coubertin, che idealmente allontana dalla seicentesca residenza dei Re di Francia e conduce verso la collinetta di Montbauron. Un lungo muro di recinzione in pietre e malta non lascia intravedere nulla, ed è l’unico compagno di viaggio per alcune decine di metri fino a quando non si incontra una cancellata chiusa e un piccolo tornello d’ingresso.

Fra le grate del cancello carraio si intravede una tribuna in cemento armato e uno spicchio del prato di quello che è lo Stade Municipal Montbauron, lo stadio di casa dell’FC Versailles 78, la squadra di calcio locale.

versailles stadio montbauron storia tribuna
La costruzione della tribuna dello Stade Montbauron, a fine anni ’50 (Photographie, Studio Marchal-Dayot, Versailles, vers 1959. Coll. ACV, 5 Fi 147 via Ville de Versailles)

Nel 2021, lo Stade Montbauron ha compiuto 60 anni (dall’inaugurazione del 1 maggio 1961) ma non è solo questa la nota importante. Molto più interessante è la storia di questo luogo in senso un po’ più ampio, come fulcro dello sviluppo sportivo di Versailles, voluto fortemente dalla municipalità, prima, e stimolato da un programma di sviluppo degli impianti sportivi su scala nazionale, poi.

In effetti, non è solo la partita inaugurale dello stadio che va ricordata nella storia di questo luogo (anche se giocata fra lo Stade Reims e l’RC Paris, quest’ultimo all’epoca già di casa al Parc des Princes prima che lo stadio venga ricostruito e diventi casa del nuovo Paris Saint-Germain). O meglio, quell’amichevole del 1961 concretizza finalmente un percorso iniziato quasi trent’anni prima in una dinamica di sviluppo sportivo che coinvolge tutta la comunità.

Versailles, d’altronde, è soprattutto una paese, una cittadina se preferite, anche se sembra che i suoi quasi 90mila abitanti si perdano nell’abitudine di abbinare il nome della località allo Château voluto da Luigi XIII, e ampliato poi da Luigi XIV, diventato la residenza dei reali di Francia fino alla Rivoluzione del 1789.

versailles fc stadio montbauron parigi mappa
Mappa per raggiungere a piedi lo Stade Montbauron partendo dalla Reggia di Versailles (img via Google Maps)
versailles reggia vista aerea montbauron
Vista aerea della Reggia di Versailles: vi abbiamo segnato con un circoletto giallo lo Stade Montbauron.

clicca qui per visualizzare questa foto ad alta risoluzione

Negli anni ’30 del Novecento, il Comune di Versailles sviluppò un ampio piano rivolto alla realizzazione di strutture sportive sul territorio, puntando in particolare alla costruzione di un complesso sportivo da realizzare nella zona centrale della trama urbana locale, inserendolo in un parco di circa otto ettari. Venne individuata l’area sulla collinetta di Montbauron, già immortalata in un olio su tela del 1693 dal pittore Jean-Baptiste Martin (1659-1735), in un quadro dal titolo “Veduta della Città e del Palazzo di Versailles, dalla collina di Montbauron”. Gli architetti Bailly e Montenot propongono un progetto, su suggerimento dell’allora ministro Léo Lagrange – che diventerà poi sottosegretario allo Sport, parteciperà all’organizzazione delle Olimpiadi popolari di Barcellona 1936 (una risposta a quelle ufficiali “naziste” di Berlino) ma morirà nel 1940 in battaglia, dopo essersi arruolato volontario nella fanteria.

Inizialmente la municipalità locale si mostrò riluttante ad acquistare l’area di Montbauron ma cambiò idea grazie a una legge del 1941 che favoriva gli espropri per progetti con finalità sportive pubbliche. In quello stesso anno, quindi, partono i lavori per la realizzazione di un centro sportivo che comprenda uno stadio, alcuni campi adiacenti e due piscine, e gli impianti (in versione ancora provvisoria e parzialmente ultimati) vengono inaugurati il 21 novembre 1943.

wembley libro cunazza banner

Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, anche Versailles beneficia del periodo di ricostruzione post-bellica francese, incentivata da programmi nazionali che permettono l’edificazione di scuole, abitazioni, reti elettriche e idriche. In questi piani di sviluppo rientrano anche gli impianti sportivi, e così la municipalità può riprendere (e completare) i lavori a Montbauron, ultimando la piscina nel 1950. L’ambizione diventa quella di fare di Versailles una sorta di capitale dello sport, o almeno di un centro polisportivo di riferimento per una Nazione che, all’epoca, non ha ancora in Parigi un tale baricentro. Il primo campo sportivo realizzato a Montbauron era già utilizzato dal club calcistico ES Versailles ma con il progetto del vicesindaco, Jacques Meissonnier, il Comune decide di costruire uno stadio vero e proprio che dovrà portare anche alla fondazione di un nuovo club di calcio di buon livello.

versailles montbauron jean baptiste martin
“Veduta della Città e del Palazzo di Versailles, dalla collina di Montbauron”, di Jean-Baptiste Martin, 1693.
versailles fc stadio montbauron tribuna oggi
La tribuna dello Stade Montbauron di Versailles, oggi (photo by FC Versailles 78)
versailles fc tifosi
Tifosi dell’FC Versailles (photo by FC Versailles 78)

Lo stadio viene pensato con una capienza di 20mila posti, principalmente raccolti in una tribuna centrale (sul lato sud) che si allunga in una gradinata che abbraccia la curva, sul lato est. Il campo da gioco viene dimensionato sia per il calcio per il rugby e attorno a esso si sviluppa una pista d’atletica lunga 400 metri.

Come detto, l’inaugurazione avviene il 1 maggio 1961 alla presenza del sindaco di Versailles, André Mignot, del prefetto di Seine-et-Oise, Paul Demange, del presidente della Federcalcio francese, Pierre Pochonet e del presidente della Lega calcistica professionistica, Antoine Chiarosi. Oltre alla partita già citata fra Stade Reims e RC Paris, quella di giornata di maggio vedrà anche un match fra il neonato RC Versailles e una selezione di calciatori parigini, oltre ad altri eventi di atletica leggera a cui assisteranno in totale 17mila spettatori.

Nei decenni successivi lo stadio ospiterà rugby, ciclismo e anche una partita di football americano (Newton Nite Hawks contro Chicago Lions, come parte della Intercontinental Football League nel 1977) mentre il destino del club di calcio di Versailles vivrà un ulteriore scossone: nel 1989, nasce l’FC Versailles 78, attualmente esistente, dalla fusione fra l’RC Versailles e la società sportiva locale Companion Sports Versailles.

Leggi anche: 10 render di progetto per prepararci a Parigi 2024

Oggi lo Stade Montbauron può ospitare poco più di 6mila persone (nel 2016 è stato utilizzato come centro sportivo della Repubblica d’Irlanda, durante Euro 2016), mentre l’FC Versailles milita in National 2 (stagione 2021/22), il quarto livello della piramide del calcio francese – ipoteticamente paragonabile alla Serie D italiana. Negli anni, il club non è mai andato oltre questo livello di campionato, spesso galleggiando fra la National 2 e la National 3, ma nel corso di questa stagione ha raggiunto gli ottavi di finali di Coppa di Francia 2021/22, miglior risultato di sempre nella storia societaria1.

Purtroppo, in occasione dell’ottavo di finale contro il Tolosa, il Versailles FC non potrà giocare in casa (come stabilito dal sorteggio) perché lo Stade Montbauron non è dotato di impianto di illuminazione – e no, non è a causa di una presunta vecchia legge del Re, ve ne parliamo qui. La partita in programma il 29 gennaio è stata quindi invertita di campo, e si giocherà allo Stade Municipal di Tolosa.

» FC Versailles 78 su web e twitter

» lo Stade Montbauron di Versailles è qui, su Google Maps

(1) il Versailles ha raggiunto solo un’altra volta nella sua storia gli ottavi di finale di Coppa di Francia: era l’edizione 1947/48 e il club era ancora denominato ES Versailles. Venne eliminato a quel punto della competizione perdendo contro il Gueugnon.

© Riproduzione Riservata

Total
15
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero interessarti
Total
15
Share