Il Venezia ha firmato una convenzione con le Gallerie dell’Accademia

Un’importante occasione di divulgazione culturale rivolta ai ragazzi del settore giovanile arancioneroverde.

Il Venezia FC fa un passo importante nell’impegno per la crescita culturale dei giovani e la divulgazione del patrimonio della propria città. Il club arancioneroverde ha firmato una convenzione con le Gallerie dell’Accademia, museo statale della città che offre un’incredibile collezione di dipinti di arte locale e regionale legata soprattutto al periodo fra il XIV e il XVIII secolo.

L’accordo di collaborazione rivestirà una funzione fondamentale nella vita del club, garantendo l’avvio di iniziative culturali che saranno rivolte ai ragazzi del Settore Giovanile del Venezia FC, i quali potranno così conoscere la grande produzione pittorica del passato cittadino e avere un’occasione di comprendere e apprezzare ancor meglio il patrimonio culturale offerto dalla città lagunare.

venezia-convenzione-gallerie-accademia
La squadra del Venezia FC all’interno di una sala delle Gallerie dell’Accademia (photo by Venezia FC)

Si tratta di una novità davvero rilevante all’interno dell’attività ordinaria del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e che mette finalmente in relazione sport e cultura in un binomio che può rappresentare una fondamentale opportunità di crescita per entrambi questi due mondi, intercettando in modo trasversale appassionati, tifosi e semplici turisti.

Il club arancioneroverde sta esplorando già da tempo, e in modo ammirevole, le diverse possibilità di sviluppo e diffusione del patrimonio culturale di Venezia, e questa convenzione si inserisce anche nell’offerta che già viene proposta ai tifosi che arrivano dall’estero (Cina, Stati Uniti, Canada, Australia, Corea del Sud, Vietnam, Mongolia, Finlandia e Oman) per seguire una partita allo Stadio Penzo. La missione educativa rivolta ai giovani del proprio Settore Giovanile, poi, rappresenta un’ulteriore occasione di arricchimento per i calciatori e un modo per rinsaldare il legame fra il club e la città, creando una visione di promozione d’insieme come già avviene in molti casi virtuosi all’estero.

Il Venezia aveva già aperto una finestra sulla cultura locale, nelle scorse settimane, in occasione del lancio delle nuove maglie Home e Away 2020/2021, presentate con una serie di shooting foto e video all’interno dei contesti dei palazzi nobiliari cittadini, e in collaborazione con la Fondazione Musei Civici.

venezia-convenzione-gallerie-accademia
La squadra del Venezia FC all’interno di una sala delle Gallerie dell’Accademia (photo by Venezia FC)

Le Gallerie dell’Accademia sono inserite nel complesso della Chiesa di Santa Maria della Carità, costruito nel XII secolo, ma è dal 1750 (anno della fondazione) che l’Accademia iniziò ad acquisire opere pittoriche di importante valore, spostandosi in questa sede definitivamente fra il 1807 e il 1817. La collezione propone, fra le altre, opere del Tintoretto, di Tiziano, del Canaletto o del Veronese, oltre ad alcuni esempi di scultura e disegni unici (fra cui l’Uomo Vitruviano di Leonardo Da Vinci, esposto solo in occasioni particolari).

Cover image: La squadra del Venezia FC all’interno delle Gallerie dell’Accademia, di fronte al dipinto “Convito in casa di Levi” (Veronese, 1573), photo by Venezia FC

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Share Post
Written by

Fondatore e direttore di Archistadia. Sono un autore e critico di architettura sportiva e mi occupo di divulgazione sul tema da oltre dieci anni. Laurea in Architettura e Restauro, cresciuto con la cultura Britpop anni Novanta, sono quello che in vacanza vi chiederà di andare a vedere lo stadio.

No comments

LEAVE A COMMENT