La nuova maglia dello Slavia è un omaggio alla Praga medievale

L’identità secolare di Praga rappresentata nel pattern della maglia 2020/2021 dello Slavia.

Dopo l’esplorazione dei temi legati alle maglie vintage anni ’90, alcuni modelli per la stagione 2020/2021 sembrano puntare anche sul ritorno del “pattern” come elemento rappresentativo del significato stesso del design. È il caso delle maglie dello Slavia Praga, firmate Puma, che rappresenteranno un motivo decorativo fortemente legato alle radici e alla storia della capitale della Repubblica Ceca.

Puma aveva già proposto il pattern legato a stilemi classici, con la maglia verde della Nazionale italiana e i richiami all’età Rinascimentale. Nel caso dello Slavia, invece, il collegamento è con le origini medievali di Praga ed è fortemente connotato con alcuni simboli storico-architettonici della città.

slavia-praga-maglia-puma-2021-zodiaco
(elaborazione grafica by Archistadia)
slavia-praga-maglia-puma-2021
(photo by Puma)

La maglia Home (per le partite in casa), è suddivisa a metà in colori bianco e rosso, come da tradizione, con maniche dai colori alternati e completata dalla stella sul lato sinistro del petto, lo stemma del club. Il pattern decorativo emerge nelle due porzioni rosse della maglia, ed è una trama formata da due elementi principali, incastonati in un ripetersi di cerchi di diverse dimensioni: lo stemma araldico di Praga e i segni zodiacali.

Lo stemma araldico della città di Praga deriva da un primo stemma, in forma ridotta, risalente al 1360 (nella sua versione più antica conosciuta(: tre torri argentee, delle quali una più alta al centro, all’interno di uno scudo rosso. Rivisto nel 1462 per mano di Federico III, con le torri che diventarono di color oro in riconoscenza ai servigi ricevuti da Giorgio di Poděbrady, re di Boemia, ed è arrivato fino a noi in una forma ampliata, disegnata dall’artista Karel Pánek, e ufficializzata nel 1991: lo scudo originale è corredato dalla presenza di tre leoni di Boemia, da una serie di mattoncini colorati che rappresentano le 112 territori catastali in cui è suddivisa Praga, e dal motto cittadino.

Le tre torri rappresentavano in origine la forza e la gloria militare di Praga, all’epoca circoscritta nel suo territorio alla Città Vecchia (il varco sotto le tre torri, nello stemma, rappresenta quello all’ingresso del Ponte Carlo). Sulla nuova maglia dello Slavia le tre torri sono l’elemento principale, incastonate in un medaglione circolare segnato da una serpentina ornamentale, attorno al quale si sviluppa la serie di segni zodiacali che crea la complessità del pattern vero e proprio.

Praga e lo Zodiaco

Ma cosa c’entrano i segni zodiacali con la città di Praga? Per capirlo, basta trovarsi in Piazza della Città Vecchia, davanti allo splendido edificio del Municipio: su una parete ai piedi della torre completata nel 1364, e all’epoca la più alta in città, si trova l’Orologio Astronomico, un complesso monumento scientifico ricco di simbologia e fascino artistico.

praga-orologio-astronomico-zodiaco
Un particolare dell’Orologio Astronomico di Praga (photo by Amazing Czechia)

Denominato Pražský Orloj, in lingua locale, è costituito da tre porzioni:

  • il cosiddetto “Corteo degli Apostoli” nella fascia superiore, con statue dei 12 apostoli che appaiono a rotazione attraverso due finestrelle, ogni ora
  • il “Quadrante Astronomico”, nella fascia centrale, con due anelli collegati (quello che segna l’ora e quello che indica il periodo zodiacale dell’anno) e due ulteriori lancette che segnano le fasi del Sole e della Luna
  • il “Calendario”, nel quadrante inferiore, con 12 medaglioni che rappresentano diverse scene rurali legate alla stagionalità locale, in una replica del dipinto del pittore boemo Josef Manes.

Lo sapevi? L’orologio astronomico di Praga segna quattro orari diversi: quello dell’Europa centrale, quello babilonese, quello siderale e quello locale.

Proprio dal Quadrante Astronomico dell’orologio, che rappresenta una delle attrazioni artistiche più conosciute della città di Praga, derivano i segni zodiacali replicati sulla maglia dello Slavia, in piccoli medaglioni che formano un pattern di fondo. L’Orologio Astronomico di Praga fu ultimato e installato nel 1410: oggi è il terzo più vecchio al mondo fra quelli esistenti e, soprattutto, il più vecchio al mondo tra quelli ancora funzionanti.

Anche la maglia Away (da trasferta) replica la suddivisione a porzioni della prima maglia, nonostante sia declinata interamente su un colore nero di fondo. Allo stesso modo della maglia Home, però, il pattern con le tre torri e i segni zodiacali viene evidenziato solo su una fascia centrale e su una manica, in colore argenteo, mentre la stella simbolo del club è in colore rosso così come il marchio tecnico Puma.

Nella maglia Away il pattern è forse più riconoscibile e apprezzabile, rispetto alla tonalità del rosso scuro della Home, rendendolo un capo d’abbigliamento più vicino a una moda casual da tutti i giorni.

slavia-praga-maglia-trasferta-puma-2021
(photo by Puma)
slavia-praga-maglia-puma-2021
(elaborazione grafica by Archistadia / photo maglie Slavia by Puma)

Cover image: elaborazione grafica by Archistadia / photo maglie Slavia by Puma

© Riproduzione Riservata
Post Tags
Share Post
Written by

Fondatore e direttore di Archistadia. Sono un autore e critico di architettura sportiva e mi occupo di divulgazione sul tema da oltre dieci anni. Laurea in Architettura e Restauro, cresciuto con la cultura Britpop anni Novanta, sono quello che in vacanza vi chiederà di andare a vedere lo stadio.

No comments

LEAVE A COMMENT