miami formula 1 acqua finta porto

Barche su acqua (finta) in Formula 1 a Miami

Una soluzione posticcia che ha del surreale, lungo il nuovo circuito che debutta in Formula 1.

Pensavamo di averle viste tutte, e invece no. Lungo la nuova pista di Formula 1 di Miami ci sono yacht e barche che galleggiano su acqua… finta! Proprio così, avete letto bene. Se durante il weekend di gara vedrete degli yacht adagiati su un luccicante strato acquatico, sappiate che quella non è acqua vera.

Ma andiamo con ordine. La Formula 1 “approda” (le ultime parole famose…) quest’anno a Miami per la prima volta nella storia, e il circuito è stato ricavato attorno alla grande area multisportiva che ha il suo cuore pulsante nell’Hard Rock Stadium dei Dolphins di football americano, circondato poi dai campi da tennis che da qualche anno ospitano il Masters 1000 ATP.

miami formula 1 pianta circuito
Pianta del circuito di Formula 1 di Miami.

Gli addetti ai lavori hanno già discusso sulla bontà del nuovo tracciato e sul fatto che possa essere la pista più “americana” di sempre, e forse anche quella meno “da Formula 1” di sempre. Ma al di là degli spunti tecnici (alcuni piloti hanno elogiato la velocità di certi tratti del circuito), arrivando nella parte più esterna lungo la curva 8 si nota un porticciolo, con una serie di yacht ormeggiati al molo. Incantevoli acque color turchese circondano questa zona ma sono (rullo di tamburi…) acque finte!

Una serigrafia stesa a terra simula infatti l’effetto dell’acqua illuminata dal sole, sulla quale sono comunque stati trasportati e collocati effettivamente yacht e barche reali. Sull’altro lato della curva, inoltre, si sviluppa una spiaggia con sdraio e ombrelloni (anche la sabbia pare sia finta), il tutto in un surreale scenario posticcio per un luogo che il mare (quello vero) ce l’ha a circa 15 km di distanza.

qui sotto, Craig Slater, inviato di Sky Sports UK, fa una “nuotata” nelle finte acque di Miami…

miami formula 1 circuito stadio
Vista della pista del circuito di Formula 1 di Miami verso l’Hard Rock Stadium (Photo by Mark Thompson/Getty Images via OneFootball)

Più nello specifico, il nuovo circuito di Miami è composto da 19 curve e presenta una sequenza ad alta velocità di curve a S, un paio di lunghi rettilinei, un paio di sezioni con curve a bassa velocità e opportunità di sorpasso, e una zona più “guidata” in corrispondenza del passaggio del tratto autostradale adiacente (qui il video onboard del circuito percorso al simulatore, con Charles Leclerc).

In generale, la sfida è stata inserire una pista di questo livello incastrandola all’interno di un vero e proprio parco sportivo che funziona 365 giorni all’anno (football americano, calcio, tennis e attività ed eventi minori), il tutto in parallelo alla scelta del porticciolo e dell’acqua finti, forse perfettamente in linea con il livello di “show” deciso dalla Formula 1 negli ultimi anni.

E occhio, nel 2023 torna il Gran Premio di Las Vegas…

© Riproduzione Riservata

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero interessarti
Total
1
Share