Una mappa degli stadi della Lazio in 120 anni di storia

Dal Campo di Piazza d’Armi allo Stadio Olimpico.

Dalla primavera del 1904, quando la Lazio giocò la sua prima partita di calcio ufficiale (vincendo 3-0 contro la Virtus, con tripletta di Sante Ancherani) è passato oltre un secolo. Esattamente 120 anni dalla fondazione della società sportiva biancoceleste, il 9 gennaio 1900, e qualcosa in meno da quando il club iniziò a praticare lo sport del calcio, avviato nel 1901, ma supportato dalla prima partecipazione al campionato di Terza Categoria cittadino solo nel 1910.

120 anni di storia nei quali la Lazio è diventata una delle più importanti squadre di calcio italiane, ma anche la polisportiva più grande e antica d’Europa, con 70 discipline sportive praticate sotto lo stemma dell’aquilotto. In questa mappa (qui l’img in alta definizione) ripercorriamo la sequenza cronologica, e la collocazione, dei campi sportivi utilizzati dalla Lazio nella sua storia, fino a oggi.

lazio-storia-stadi-mappa
(graphic by Archistadia, 2020, tutti i diritti riservati – vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore)
lazio piazza d'armi storia stadi
L’area di Piazza d’Armi, a Roma, fra il 1920 e il 1925. L’attuale Piazza Mazzini è ancora sterrata (photo via LazioWiki)
lazio stadio rondinella
La tribuna dello Stadio della Rondinella, della Lazio, nel 1924. Fu poi demolita per costruirne una più capiente, ma meno lunga (photo by LazioWiki)
stadio-flaminio-roma
Un particolare dello Stadio Flaminio di Roma (photo by Matteo Cirenei / Master Infrastrutture Sportive)
stadio olimpico lazio
Una panoramica dello Stadio Olimpico di Roma, prima di una partita della Lazio (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

La mappa degli stadi della Lazio dal 1900 a oggi, è visibile qui in alta definizione.

© Riproduzione Riservata
Post Tags
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.