A che punto sono i lavori per la copertura dello stadio dell’AZ Alkmaar

Procedono i lavori di ricostruzione del tetto crollato ad agosto 2019, all’AFAS Stadion.

Dopo il crollo del tetto nell’agosto 2019, che per fortuna non causò feriti o vittime, l’AFAS Stadion di Alkmaar, casa dell’AZ, sta attraversando una fase di ristrutturazione che comporterà la completa ricostruzione della copertura, realizzata con una nuova e diversa struttura, e la rimodulazione di alcune file di posti in gradinata.

Le verifiche operate dallo studio di consulenza ingegneristica Royal HaskoningDHV, e commissionate dal club, avevano stabilito che la struttura del tetto dello stadio non era stata progettata per sopportare carichi derivanti dai venti che soffiano dall’alto in basso, il che era stato alla base della sollecitazione critica che aveva portato al crollo.

az-alkmaar-afas-stadion
La porzione di tetto crollato ad agosto 2019, all’AFAS Stadion (photo by Sky Sports)

Il 10 agosto 2019, la porzione centrale del tetto della tribuna nord dello stadio era crollata su sé stessa in seguito a una giornata di vento molto forte, e da allora l’AZ ha valutato ogni possibile soluzione per ricostruire l’intera struttura in modo ottimale. Fra ottobre e novembre 2019, il club ha smantellato l’intera copertura, e ha poi incaricato lo studio di progettazione ZJA di disegnare un nuovo tetto, che si estenderà maggiormente verso il campo (circa 4 metri), garantendo un miglior riparo ai tifosi e permettendo anche la dismissione dei vecchi tralicci dei riflettori, sostituiti da illuminazione LED inglobata nel profilo di gronda.

In questa fase, estate 2020, il piazzale ovest dello stadio è stato trasformato in area di cantiere, ma sarà qui (e sul lato opposto) che verrà ancorato il nuovo arco reticolare che sosterrà il tetto, inserendosi all’interno della tribuna dello stadio. L’arco raggiungerà un’altezza di 17 metri, per una lunghezza di 170 metri e un peso che raggiungerà le 2.400 tonnellate.

Aumento della capienza e settori Safe-Standing

Allineando la copertura su un anello continuo, e tutto alla stessa altezza, e inserendo una nuova struttura sulla tribuna principale, sarà possibile riposizionare alcune file alle estremità inferiore e superiore delle gradinate, aggiungendone altre nei due spicchi est dello stadio, portando tutti i settori Sud, Est e Nord ad avere un’altezza univoca di 32 file totali. Questo lavoro di rimodulazione dei posti dovrebbe garantire un aumento complessivo della capienza di circa 3mila posti in più, rispetto al totale attuale di 17mila posti.

az-alkmaar-afas-stadion-nuovo-tetto
Il render dell’AFAS Stadion, una volta completata la nuova copertura (photo by AZ Alkmaar)

Infine, all’interno della gradinata Sud, la curva dei tifosi di casa, l’AZ inserirà due settori safe-standing per un totale di circa 1.100 posti in piedi. Il club di Alkmaar, dunque, diventa la seconda società olandese a prendere questa decisione, dopo l’Ajax qualche settimana fa per la Johan Cruijff ArenA.

Dopo il temporaneo trasferimento al Cars Jean Stadion (casa dei rivali dell’ADO Den Haag), l’AZ aveva già ripreso a giocare all’AFAS Stadion e, nel corso di questa estate 2020, ha disputato alcune amichevoli, ultima in ordine di tempo contro il Monaco, sabato 15 agosto.

Cover image: photo by AZ Alkmaar

© Riproduzione Riservata
Post Tags
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.

No comments

LEAVE A COMMENT