Requisiti UEFA e classificazione stadi

La UEFA, il massimo governo del calcio europeo, stabilisce dei criteri specifici con i quali classifica gli stadi dei vari club del continente. Una serie di parametri concorre a inserire uno stadio in una “categoria” specifica che definisce se e come l’impianto in questione può ospitare una fase ufficiale di una delle due competizioni europee, Champions League o Europa League.

Il regolamento e i requisiti minimi di riferimento sono contenuti nelle guide ufficiali annuali (o triennali) pubblicate dalla UEFA.

Le categorie di classificazione di uno stadio sono:

  • category 1
  • category 2
  • category 3
  • category 4

Salendo di categoria, si passa a criteri e parametri sempre più specifici e di eccellenza costruttiva. Ogni categoria rappresenta la situazione di requisito minimo, a cui sono collegati ulteriori richieste in appendice di eventuale adeguamento o implementazione di dettagli specifici.

Champions League

Cosa serve per ospitare le partite di Champions League?

Un quadro generico:

  • categoria 1 – nessuna partita
  • categoria 2 – preliminary round / 1° e 2° turno qualificazione
  • categoria 3 – 3° turno qualificazione
  • categoria 4 – playoff / fase a gironi / fase a eliminazione diretta

Europa League

Cosa serve per ospitare le partite di Europa League?

Un quadro generico:

  • categoria 1 – nessuna partita
  • categoria 2 – preliminary round / 1° e 2° turno qualificazione
  • categoria 3 – 3° turno qualificazione / playoff
  • categoria 4 – fase a gironi / fase a eliminazione diretta

La categoria-stadio nella classificazione UEFA rappresenta la base di requisiti minimi per ospitare le gare di una specifica fase delle coppe europee.

Appendici e integrazioni

Le categorie definite dalla UEFA, come detto, rappresentano i parametri minimi richiesti a livello ufficiale. In realtà, poi, e in particolare per la categoria 4 (che abbraccia l’intera fase finale delle due coppe europee) si rendono necessari ulteriori adeguamenti man mano che il torneo prosegue.

Adeguamenti e integrazioni per la Champions League

La categoria-4 permette a uno stadio di ospitare le gare dell’ultimo turno playoff di qualificazione, della fase a gironi e della fase finale (fino alle semifinali).

Un esempio di integrazione dei requisiti richiesti è quello legato alle postazioni media:

  • playoff / fase a gironi: 30 postazioni telecronisti (requisito minimo)
  • ottavi / quarti di finale : 45 postazioni telecronisti
  • semifinali: 50 postazioni telecronisti