a
Rivista online di architettura sportiva
 

Serie P(A)ntone

I colori degli stadi di Serie A secondo i codici del sistema Pantone.

La componente estetica degli stadi è sempre molto particolare, perché legata sia alla struttura dell’edificio sia alla percezione che ogni impianto ha sui tifosi. Con l’avvio della stagione 2019/2020, e il ritorno di alcune piazze importanti nel massimo campionato italiano, è interessante intrecciare l’impatto visuale degli stadi di Serie A con il sistema di catalogazione dei colori per eccellenza a livello mondiale, il sistema Pantone.

Da uno specifico stadio è possibile estrapolare almeno due colori: uno rappresenta la struttura esterna (il primo a sinistra) e un altro scelto come espressione principale dello sviluppo interno delle gradinate (quello a destra dove, per molti casi, viene in aiuto la colorazione dei seggiolini). Andando in ordine alfabetico per città, il rinnovato Gewiss Stadium dell’Atalanta manterrà intatta la classicità delle facciate esterne delle due tribune centrali, mentre il blu dei seggiolini segna in modo fondamentale l’interno dell’impianto. Stesso discorso per il Rigamonti di Brescia, che ritrova la Serie A dopo otto anni, e nel quale tutte le gradinate sono state rinnovate con nuove seggiolature che riportano l’azzurro del club. Il Dall’Ara di Bologna, invece, con il suo storico color mattone dei porticati esterni e della Torre Maratona, all’interno vede il rosso come colore dominante, con la presenza del blu in abbinamento. La Sardegna Arena di Cagliari, per sua stessa concezione, esternamente è rivestita da teloni bianchi che coprono la struttura in tubolari, quindi è giusto considerare come due colori principali solo il rosso e il blu delle seggiolature interne.

Il capolavoro dell’architetto Pierluigi Nervi, lo Stadio Franchi di Firenze, è un perfetto abbinamento fra il colore chiaro della struttura esterna e il viola di parte dei seggiolini interni, così come il Ferraris di Genova che, seppur condiviso fra Genoa e Sampdoria, è riconoscibile per due colori: il rosso mattone delle torri e delle murature, e il blu di tutti i seggiolini. Il Bentegodi di Verona, invece, è più anonimo all’esterno, con un grigio cemento molto comune, mentre all’interno si evidenzia il verde chiaro dei seggiolini (anche se ormai sbiadito in molti settori).

Più difficile selezionare un colore unico per l’interno dello Stadio Meazza di Milano, che ha le quattro grandi tribune rappresentate ognuna da un colore specifico proprio per scelta gestionale. È sensato, quindi, scegliere due tonalità che ne ricordino l’iconicità visiva riconosciuta a livello internazionale: il grigio chiarissimo, quasi bianco, dell’imponente struttura esterna, abbinato al rosso acceso delle grandi travi orizzontali in copertura. Per l’Allianz Stadium di Torino e l’Olimpico di Roma, invece, esterno e interno sono ben rappresentati da colori specifici, vista la dominante sia nei seggiolini interni che nelle strutture esterne (per lo stadio della Juventus il grigio cangiante del rivestimento e per lo stadio capitolino il bianco delle vele e della struttura della copertura, che segna in modo fondamentale anche il resto del Foro Italico).

Il rinnovato Via del Mare di Lecce si fa notare per il giallo intenso della seggiolatura interna, così come il San Paolo di Napoli con le sue tonalità di azzurro di recente introduzione. Per il Tardini di Parma, oltre al giallo dei seggiolini, si può optare per una scelta rappresentativa per l’esterno, il giallo paglierino chiaro dell’arco monumentale di ingresso dello stadio, su piazzale Risorgimento, mentre a Reggio Emilia, al Mapei Stadium, l’azzurro e il bianco dominano lo stadio sia all’esterno che all’interno, con rivestimenti e colorazione dei seggiolini.

Simile a Reggio Emilia, lo stadio Mazza di Ferrara è un binomio bianco/azzurro come nei colori sociali del club, mentre l’Olimpico di Torino rimane più sfumato e al grigio delle strutture si abbina un anonimo bianco dei seggiolini (pochi elementi granata di contorno sottolineano la presenza del Torino FC). Infine, la Dacia Arena di Udine che esternamente è segnata dal grigio metallico del rivestimento della parte di nuova costruzione mentre, internamente, ha previsto una multicolorazione dei seggiolini nelle tre gradinate realizzate fra il 2013 e il 2016. Come secondo colore dominante, quindi, è giusto scegliere il nero dei seggiolini della grande tribuna centrale del vecchio Friuli, mantenuta e inserita nello stadio ristrutturato.

(*) la scelta di usare diverse librerie Pantone invece di una sola è voluta, anche se non del tutto ortodossa, per concentrarsi soprattutto sull’effetto e sul senso dei colori a livello visivo.

Credits:
  • img di copertina | design Archistadia
  • tutte le immagini degli stadi + codici Pantone | elaborazione grafica Archistadia
  • foto stadi Juventus, Milano e Torino | Antonio Cunazza

© Riproduzione Riservata
Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT