Tennis, gli US Open 2021 apriranno al 100% del pubblico

Dopo l’edizione a porte chiuse del 2020.

Lo US Open 2021 di tennis si giocherà a porte aperte, con il 100% della capienza a disposizione del pubblico. Il torneo, che inizia lunedì 30 agosto e si concluderà domenica 12 settembre, e rappresenta una delle quattro prove del Grande Slam della stagione tennistica, ritornerà ad accogliere i tifosi dopo l’edizione a porte chiuse del 2020. Il pubblico potrà tornare quindi a riempire gli spalti del circolo di Flushing Meadows e lo US Open sarà la prima edizione di un torneo Slam ad aprire completamente i suoi spazi dopo l’inizio della pandemia (e dopo le prime esperienze a riapertura contingentata nel corso del 2021 di Australian Open, Roland Garros e Wimbledon).

L’edizione 2020 dello US Open si era svolta nonostante tutto, e anche in luogo della cancellazione di Wimbledon e dello spostamento del Roland Garros in autunno, ma il torneo si era giocato interamente a porte chiuse e molti tennisti di primo piano (fra cui il campione in carica Rafa Nadal) avevano rinunciato a partecipare, per evitare rischi di contagio.

I Championships americani si disputano sui campi in cemento del circolo di Flushing Meadows (intitolato alla leggendaria tennista Billie Jean King), nel quartiere del Queens, a New York. Il torneo è la versione moderna di uno dei più antichi campionati di tennis del mondo, il Campionato Nazionale degli Stati Uniti, giocato per la prima volta nell’agosto 1881. Il complesso di Flushing Meadows, invece, è stato costruito fra il 1977 e il 1978, e gestito da quel momento in poi dalla Federazione americana di tennis, United States Tennis Association (USTA).

» Flushing Meadows è qui, su Google Maps

» nei pressi di Flushing Meadows vi consigliamo una visita al Queens Zoo, qui, su Google Maps

© Riproduzione Riservata
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.