Il Southampton sta crescendo velocemente su TikTok

Il piano di engagement digitale del club inglese è molto accurato e sta dando ottimi risultati.

Per chi segue abitualmente la Premier League, il Southampton FC è noto per essere fra le società più attive e capaci di gestire i social media con creatività ed efficacia. Il tema di produzione digitale del club si dedica alle differenti piattaforme social in modo molto accurato, e recentemente lo sbarco su TikTok è stato un vero successo.

Forte di una partnership di lungo corso con la piattaforma Grabyo, i responsabili di settore del Southampton sono in grado di pubblicare contenuti video in tempo reale, garantendo un dinamismo continuo e una produzione social che segue precise linee-guida di stile e tono comunicativo.

southampton st mary stadium
Uno scorcio interno dello stadio St. Mary’s di Southampton (Photo by Andy Rain – Pool/Getty Images)

La flessibilità che Grabyo offre ai Saints, combinata con l’attenzione e la cura che il club rivolge alle tendenze social del momento e ai desideri del pubblico, ha permesso la pianificazione di strategie specifiche per ogni diverso social network (Facebook, Twitter, Instagram, TikTok).

L’incredibile crescita del Southampton su TikTok

Il Southampton finora è stato capace di creare diversi stili comunicativi a seconda del social network utilizzato, e la scelta di un approccio più spensierato ai contenuti e alle tendenze virali ha permesso di integrare perfettamente TikTok al suo mix di aggiornamenti e post social.

Leggi anche: Abbiamo partecipato al tour guidato (virtuale) dello Yankee Stadium, e vi raccontiamo com’è andata

All’inizio di novembre 2020, il club ha momentaneamente raggiunto la vetta della classifica in Premier League, e l’ha celebrato con un tweet che diceva “Stop the Count”, un voluto riferimento alle osservazioni fatte da Donald Trump nello stesso periodo, durante le elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Il post è diventato virale, raggiungendo oltre 490mila persone su Twitter e venendo ulteriormente condiviso e amplificato da risposte e interazioni: di conseguenza, è diventato il tweet più popolare della stagione 2021/2021 tra quelli prodotti da qualunque club della Premier League.

Il tweet è poi apparso in uno dei video TikTok del club un paio di settimane dopo, come reazione al sorpasso in vetta alla classifica da parte di altri club ai danni del Southampton. Il video di TikTok ha raggiunto oltre 200mila visualizzazioni in pochissime ore. Come ha sottolineato Tom Coull, fra i responsabili media del club, «La presenza su TikTok è un’estensione della nostra strategia social complessiva. Vogliamo informare e coinvolgere i nostri fan, ma anche intrattenerli con ironia, ogni tanto prendendoci in giro ma sempre in modo molto leggero e positivo».

Tempismo e tono comunicativo specifico

Il successo del Southampton su TikTok, come per altre realtà e aziende, si basa su una componente fondamentale: la velocità. Ogni tendenza, paradossalmente, svanisce appena viene pubblicata, e affrontare la produzione di contenuti in tempo reale, è la chiave del coinvolgimento del pubblico. Il Southampton sfrutta la sua partnership con Grabyo proprio per collaborare alla creazione e all’editing di video per TikTok, pubblicandoli in modo nativo sulla piattaforma: il team di lavoro dei Saints è connesso utilizzando la piattaforma cloud di Grabyo, che diventa spazio di lavoro centralizzato per la gestione collaborativa delle risorse e l’approvazione dei contenuti

Leggi anche: La rivoluzione digitale della Real Sociedad

Inoltre, l’altra chiave vincente del club è affrontare ogni social in modo diverso. Anche se i principi di base della pubblicazione sui social media sono mutuabili da una piattaforma all’altra, il tono generale dei contenuti viene reso molto diverso a seconda che il club pubblichi un post su Twitter, su Facebook o, appunto, su TikTok.

southampton social tiktok
Due giovani tifosi del Southampton danno un’occhiata agli aggiornamenti sul loro smartphone (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Il Southampton ha notato che il suo pubblico non interagisce con il canale ufficiale TikTok allo stesso modo che sulle altre piattaforme digitali, ma vengono apprezzati di più i contenuti divertenti e leggeri, volti al puro intrattenimento. Questo, invece di frenare la produzione di contenuti del club, ha dato spazio alla creatività, permettendo di agganciarsi a tendenze, hashtag e meme più in voga a seconda del momento. «Cerchiamo modi sempre nuovi per far ridere le persone, molto semplicemente, oppure per raccontare momenti particolari degli allenamenti e dei pre-partita. Spesso il nostro canale ufficiale TikTok si slega dal risultato sportivo sul campo», ha spiegato Tom Coull.

La crescita del Southampton su TikTok è stata incredibile: il club ha ottenuto 170mila nuovi follower in meno di un anno, e l’obiettivo è continuare a insistere sulla strada intrapresa, coinvolgendo sempre di più i tifosi e cercando di capire cosa vogliono vedere. Il Southampton si avvicina a ciascuno dei suoi canali social con una strategia specifica e punta a creare contenuti su misura per i diversi segmenti di pubblico che utilizzano ciascuna piattaforma, e su TikTok il pubblico principale è rappresentato dalla Generazione Z (i nati fra il 1996 e il 2010) che stanno creando un modo di “vedere” lo sport tutto nuovo.

Potete seguire i canali social del Southampton FC su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube e TikTok. Il sito web ufficiale del club (fatto molto bene, va detto) è invece qui.

© Riproduzione Riservata
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.