sorteggi champions league conference league

Quindi cos’è successo con il caos sorteggi UEFA?

E ci sarebbe un errore formale (che in pochi hanno notato) anche nei sorteggi dei playoff di Conference League.

Oggi, un errore tecnico ha visto la UEFA dichiarare nullo il sorteggio originale degli ottavi di Champions League, rifacendolo poi un paio d’ore dopo fra il caos mediatico generale. Com’è noto, in questa fase della competizione tutte le seconde classificate vengono sorteggiate contro le prime (escludendo squadre della stessa Nazione e squadre che si sono già affrontate nei gironi).

Per un errore nella selezione delle palline (secondo la UEFA causato da un malfunzionamento del software che “suggerisce” quali sono i club in gioco per quel momento del sorteggio), il Manchester United è stato abbinato al Villarreal, contro cui aveva però già giocato nel girone. Il sorteggio è comunque proseguito, rendendo fallati gli abbinamenti seguenti – influenzati dalla mancanza o dalla presenza di determinate squadre. Peraltro, un momento prima era stata inserito il Liverpool fra i papabili avversari dell’Atletico Madrid: anche qui impossibile, perché anche questa era stata una partita già giocata ai gironi.

Soltanto a operazioni (pedissequamente) completate, la UEFA – su ricorso ufficiale dell’Atleti – ha riconosciuto l’errore e annunciato la ripetizione dei sorteggi poche ore dopo. Sorteggi dove solo il Chelsea, incredibilmente, ha pescato la stessa avversaria del primo tentativo, il Lille. Ma la giornata nera dei vertici europei non si è limitata a questo.

Cos’è successo in Conference League e perché non funziona nemmeno quel sorteggio?

Tecnicamente, anche i sorteggi dei playoff di Europa Conference League sono stati viziati da un errore (formale o tecnico, o magari forzato volutamente) che ha chiaramente influito sulla sequenza di accoppiamenti. Ma in pochi se ne sono accorti.

sorteggi champions league conference league ceferin
Florentino Pérez, presidente del Real Madrid (sx) e Aleksander Ceferin, presidente dell’UEFA (a dx) durante la Supercoppa Europea 2018 (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Come sappiamo, la partita Tottenham-Rennes – ultima giornata del gruppo G di Conference – non era stata disputata per focolaio Covid nel club inglese. Il rinvio, al momento, non è stato calendarizzato e, anzi, non sembrano nemmeno esserci date disponibili per giocare la gara (ve ne abbiamo parlato qui). Fatto sta che se il Rennes era già sicuro del primo posto, il punto interrogativo rimaneva sulla qualificazione di Tottenham o Vitesse (rispettivamente terza e seconda del girone).

Ai sorteggi di oggi, la UEFA ha conservato la coppia Tottenham/Vitesse come un’unica entità, potenziando il paletto “no accoppiamenti stessa Nazione”(*) e facendolo diventare come un “la coppia Tottenham/Vitesse non potrà affrontare né club inglesi né olandesi” (v. Leicester City e PSV Eindhoven). Con questa decisione è stato negato a priori il possibile abbinamento trasversale, che peraltro dipende dall’esito del rinvio ancora da giocare (e sul quale forse era il caso di muoversi per tempo).

In caso di qualificazione ufficializzata, infatti,, il Tottenham avrebbe potuto essere sorteggiato contro il PSV, e viceversa il Vitesse contro il Leicester City, ma queste due eventualità sono state negate a priori. Impedire i due accoppiamenti sulla base del punto interrogativo momentaneo sull’esito del girone ha, quindi, influenzato a cascata anche gli altri accoppiamenti sorteggiati. E ha reso tecnicamente errato il sorteggio dell’intero turno.


(*) non sappiamo se l’eventualità di una “coppia” di squadre viene considerata dalla Uefa come situazione eccezionale da gestire in questo modo.

A meri termini di regolamento, però, non è prevista l’eventualità di portare una coppia di squadre al sorteggio dei playoff di Conference League. Gli unici paletti evidenziati per questo turno della competizione (articolo 17 del regolamento del torneo, “Match system – knockout round play-offs”, consultabile qui) sono: l’abbinamento fra 2ª del girone di Conference e 3ª del girone di Europa League; no accoppiamenti club stessa Nazione; la 2ª del girone di Conference giocherà il ritorno in casa

Diteci la vostra nei commenti qui o sui nostri social: è stato giusto proseguire fino alla fine del sorteggio di Champions League, invece di fermarsi subito al primo errore? Cosa ne pensate dei sorteggi di Conference League viziati dalla presenza della coppia Tottenham/Vitesse?

© Riproduzione Riservata

Total
17
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero interessarti
Total
17
Share