Millwall, il primo campo da gioco dell’Arsenal

Il luogo della prima partita nella storia dei Gunners.

L’11 dicembre 1886, una decina di giorni dopo la fondazione (generalmente ricondotta al 1 dicembre di quell’anno), l’Arsenal giocò la prima partita della sua storia con il nome di Dial Square, mutuato dalla meridiana (sundial, in inglese) posizionata sul frontone d’ingresso della fabbrica di armamenti di Woolwich, nella quale lavoravano gli operai che avrebbero formato la squadra.

Ancora senza un campo da gioco, l’allora Dial Square rispose all’annuncio dell’Eastern Wanderers che, a metà novembre del 1886, aveva messo a disposizione una serie di date per trovare avversari per alcune amichevoli. Per una di queste date, l’11 dicembre appunto, il neonato club (e futuro “Arsenal”) confermò la propria presenza.

arsenal-storia-primo-campo-da-gioco
(graphic by Archistadia, tutti i diritti riservati – vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore)

La partita si giocò sulla Isle of Dogs, quella porzione della città di Londra formata dall’ansa a gomito del Tamigi, dove oggi si trova parte del quartiere commerciale di Canary Wharf: nella zona meridionale dell’area, a ridosso del fiume, pochi gruppi di abitazioni, alcuni prati e molti canali interni costituivano il distretto di Millwall.

Su un terreno nei pressi di quella che oggi è Tiller Road (a nord del canale Millwall Outer Dock), si giocò Eastern Wanderers-Dial Square, risultato finale 0-6.

È corretto, quindi, affermare che l’Arsenal giocò la prima partita della sua storia a Millwall, dove il Millwall FC, fondato l’anno precedente, già muoveva i suoi primi passi calcistici. Anche se, oltre al risultato finale riportato sul giornale “The Referee” del 12 dicembre 1886, le parole di Elijah Watkins, all’epoca segretario del Dial Square, rimangono l’unica testimonianza di quel giorno:

Non saprei dire che forma avesse quel campo da gioco, era sconcertante! Per due terzi era circondato dai “back garden” delle case vicine, e su un lato c’era un fossato – che definirei più che altro una discarica. Fu quasi impossibile giocare quella partita: quando il pallone non andava nei giardini delle abitazioni intorno, finiva nel fossato, e viceversa!

Già dall’anno successivo, il 1887, il Dial Square iniziò a giocare nella zona di Londra dov’era stato fondato, a sud del Tamigi, e prese sede permanente tra le aree di Plumstead e Woolwich. Cambiò il nome in “Royal Arsenal” il giorno di Natale del 1886 e diede il via alla sua storia: fece la sua prima apparizione in FA Cup nella stagione 1889/90, diventò un club professionistico nel 1891 (prima squadra di Londra a raggiungere questo status) ed entrò a far parte della Football League nel 1894.

© Riproduzione Riservata
Share Post
Written by

Fondatore e direttore di Archistadia. Sono un autore e critico di architettura sportiva e mi occupo di divulgazione sul tema da oltre dieci anni. Laurea in Architettura e Restauro, cresciuto con la cultura Britpop anni Novanta, sono quello che in vacanza vi chiederà di andare a vedere lo stadio.

No comments

LEAVE A COMMENT