palaitalia santa giulia milano render vista esterna

Iniziano a delinearsi le tempistiche per il Palaitalia di Milano Santa Giulia

Il 2025 come orizzonte temporale per la realizzazione del palazzetto indoor per le Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina 2026.

Si stanno definendo le tempistiche di costruzione per il PalaItalia, l’arena indoor nel quartiere Santa Giulia di Milano che sarà fra le sedi delle gare dei Giochi Olimpici Invernali di Milano-Cortina 2026. L’orizzonte temporale è il 2025, con i lavori che dovrebbero iniziare nella seconda metà del 2022 dopo gli ultimi passaggi burocratici in Comune.

Ricorsi permettendo (sullo sfondo rimane ancora presente il ricorso al Tar presentato dal Gruppo Cabassi), la costruzione dell’arena indoor polifunzionale – che durante i Giochi sarà in particolare dedicata all’hockey su ghiaccio – inizierà a fine 2022, come confermato anche da Rainer Appel, vice presidente esecutivo di Eventim, operatore tedesco leader nel settore delle arene multifunzionali che si occuperà della progettazione e gestione della struttura anche dopo la fine dell’evento olimpico.

palaitalia santa giulia milano 3d vista
Vista 3D del futuro PalaItalia nel quartiere Santa Giulia di Milano (img by Cts Eventim)

L’analisi dei lotti di terreno e l’area preliminare di cantiere è già stata avviata nell’estate 2021 e nel corso di quest’anno verranno effettuate le gare pubbliche per affidare i lavori, oltre al passaggio e all’approvazione della convenzione urbanistica in Comune. Il progetto dell’arena, che avrà una capienza di 16mila posti, porta con sé anche un importante intervento sulle infrastrutture del quartiere Santa Giulia, in particolare riguardante il nuovo svincolo Mecenate, il completamento del sottopassaggio Paullese e la realizzazione della nuova linea del tram per unire le stazioni di Rogoredo e Forlanini.

Il progetto generale del quartiere Santa Giulia riguarda un’area di 600 mila metri quadrati ed è considerato un punto di svolta nello sviluppo della zona e della città, con un investimento di circa 175 milioni di euro (e senza impiego di soldi pubblici). Dopo i Giochi, il PalaItalia diventerà arena indoor per sport e concerti per Milano e il quartiere si arricchirà di un parco pubblico, della sede del Conservatorio, nuove scuole e un museo scientifico dedicato ai bimbi e ragazzi.

Leggi anche: Il centro sportivo indoor firmato Sport System all’Università Bocconi di Milano

wembley libro cunazza banner

© Riproduzione Riservata

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero interessarti
Total
0
Share