Un documentario celebra il ricordo dello Stadio Appiani di Padova

Interviste e immagini di repertorio a 26 anni dall’ultima partita.

Una vita sportiva lunga settant’anni, e una memoria che continua a resistere nonostante gli alti e bassi in tempi recenti, rappresentano i contenuti del libro dei ricordi dello Stadio Appiani, che per decenni è stato il gioiello di Padova e del calcio cittadino. Inaugurato il 19 ottobre 1924, l’Appiani ha rappresentato un’immagine molto più che sportiva per la sua città, sublimata nel celebre rapporto iconico con le cupole rinascimentali della Basilica di Sant’Antonio da Padova.

Chiuso ufficialmente il 29 maggio 1994, con la sfida fra Padova e Palermo, l’Appiani ha resistito al tempo (e all’avvento del nuovo Stadio Euganeo), continuando a ospitare il calcio giovanile del club cittadino oltre alle gare di alcune selezioni locali.

A ventisei anni dalla chiusura, mentre lo stadio si è in parte ritrovato grazie ai lavori di ristrutturazione realizzati all’inizio degli anni ’10 del Duemila, il canale Youtube di Stenechannel ha messo insieme immagini di repertorio, interviste e testimonianze, per raccontare quanto ha significato l’Appiani per Padova e la sua gente.

Cover image: dipinto opera dell’artista Gianfranco Morello

© Riproduzione Riservata
Post Tags
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.

No comments

LEAVE A COMMENT