camp nou esterno barcellona nome spotify

La nuova strada dei naming rights per i club della Liga

Dal Barcellona all’Ibiza, la sponsorizzazione dello stadio in Spagna inizia a essere una scelta strutturale.

I club de LaLiga si stanno aprendo sempre di più ai naming rights per i loro stadi, negli ultimi tempi. In Spagna, infatti, i contratti di sponsorizzazione per dare il nome allo stadio stanno iniziando a essere una scelta percorsa da diversi club per aumentare i ricavi in modo programmatico e talvolta avere anche possibilità di ampliare la diffusione del brand verso nuove platee di potenziali tifosi.

Soltanto con l’inizio di questa stagione 2022/23, saranno 3 i club de LaLiga ad avere un nuovo contratto di naming rights appena firmato: il Barcellona avvia il rapporto di 4 anni con Spotify (per un incasso di 70 milioni di euro all’anno), mentre l’Atlético Madrid ha appena cambiato sponsorizzazione passando da Wanda a Civitas, per un accordo decennale stimato in almeno 10 milioni a stagione.

A queste due big si aggiunge anche l’Almeria, con il contratto firmato con il colosso di energy drink Power House, marchio molto diffuso nei paesi africani e del Medio Oriente (il che apre a nuovi bacini di tifosi anche per il club).

real sociedad stadio nome reale arena facciata esterna
La facciata esterna dello stadio Reale Arena, della Real Sociedad (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images via OneFootball)

Leggi anche: Real Sociedad, un modello di intervento per gli stadi a pianta ovale

Oltre a queste tre squadre, in Liga ci sono già alcuni contratti in essere da alcuni anni: la Real Sociedad aveva rinominato l’Anoeta nel 2019, in virtù dell’accordo con Reale Seguros, mentre dal 2018 il Celta Vigo porta avanti la partnership decennale con Abanca per il nome del suo stadio Balaidos. Infine, il Mallorca nel 2020 ha avviato un rapporto di sponsorizzazione con l’ente del turismo locale, Visit Mallorca (anche se in questo caso specifico, nelle ultime settimane ci sono alcune polemiche che coinvolgono la municipalità e stanno rimettendo in discussione l’accordo).

Infine, un primo caso si apre anche in Seconda Divisione: l’UD Ibiza da quest’anno vedrà il suo stadio (inaugurato nel 2021) chiamarsi “Palladium Can Misses”, in virtù dell’accordo triennale firmato con la catena alberghiera Palladium Hotel Group.

Leggi anche: Com’è il progetto di restyling per lo stadio del Mallorca

Cover image: Il nome dello sponsor Spotify sulla facciata esterna dello stadio Camp Nou di Barcellona (photo media kit Spotify)

© Riproduzione Riservata

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero interessarti
Total
0
Share