Nuovo stadio della Lucchese, al via la conferenza dei servizi

Il 14 giugno parte l’iter per valutare il progetto di restyling dello stadio Porta Elisa.

È stata convocata per il 14 giugno prossimo la prima riunione della Conferenza dei Servizi preliminare per la ricostruzione dello stadio Porta Elisa di Lucca, impianto casalingo della Lucchese 1905. A prendere parte al tavolo di studio saranno 23 enti, per quella che è una proposta di progetto che punta al restauro della tribuna centrale storica dello stadio, e la demolizione e ricostruzione degli altri tre lati (tribuna opposta e due curve).

L’assessore allo sport della città, Stefano Ragghianti, ha commentato con soddisfazione il via all’iter burocratico, confermando quanto sia fondamentale per la città il rilancio dello stadio Porta Elisa attraverso una (pur profonda) ristrutturazione, e il coinvolgimento di vari soggetti privati che possano sostenere economicamente l’intervento, valutato intorno ai 36 milioni di euro (con inizio lavori nell’estate 2022).

lucchese nuovo stadio progetto
Render di progetto del rinnovato stadio Porta Elisa di Lucca, casa della Lucchese.

Leggi anche: A che punto è il dibattito per il nuovo stadio di Verona?

A guidare la redazione dello studio di fattibilità è stata Aurora Immobiliare srl, già coinvolta nella realizzazione dello stadio Benito Stirpe di Frosinone.

Lo stadio Porta Elisa di Lucca è stato inaugurato nel 1935 e da allora è l’impianto di casa della Lucchese. Fu progettato dall’ingegnere Enrico Bianchini e dall’architetto Raffaello Fagnoni, già firmatari dello Stadio Mussolini (poi Comunale) di Torino. Nonostante una capienza di circa 12mila posti, negli ultimi tempi l’effettiva disponibilità di posti è stata limitata a poco più di 7mila a causa di alcune mancanze nelle strutture di pre-filtraggio.

» lo stadio Porta Elisa si trova qui, su Google Maps

Il nuovo progetto porterebbe a un impianto coperto sui quattro lati, con una capienza di 16mila posti e l’implementazione di servizi commerciali e al pubblico all’esterno delle due curve. Il costo totale dell’intervento è previsto intorno ai 36 milioni di euro. Al momento, però, molto passa anche dal futuro a breve termine della Lucchese, che è risultata fra le retrocesse del campionato 2020/2021 di Serie C e dovrebbe (a meno di ripescaggi) ripartire dalla D l’anno prossimo.

© Riproduzione Riservata

Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.