Pagamenti cashless e Wi-Fi 5G al London Stadium

Un altro miglioramento tecnologico per lo stadio del West Ham.

In vista del ritorno dei tifosi allo stadio (dopo l’esperimento iniziale a dicembre), il London Stadium sta continuando a migliorare e implementare le proprie strutture tecnologiche al servizio dei tifosi. Il team di gestione dello stadio del West Ham ha già attivato una nuova connessione 5G in tutto l’impianto, e finalizzato un sistema di pagamento cashless (senza contanti) che garantirà anche maggiori standard di sicurezza.

Dopo aver avvicinato le gradinate al campo, nel primo anello dei lati dietro le due porte, e sostituito il sistema d’illuminazione con nuove lampade LED più performanti, lo stadio gestito dalla città di Londra, e in locazione al club di Premier League, sta quindi facendo nuovi passi per cercare di essere sempre più accogliente e funzionale per il pubblico.

london stadium west ham
L’arrivo dei tifosi del West Ham al London Stadium in occasione di una delle partite di Premier League aperte a 2mila persone, a dicembre 2020 (Photo by Justin Setterfield/Getty Images)

L’esperienza della pandemia, con le restrizioni e la necessità di distanziamento, ha senz’altro accelerato i ragionamenti sul sistema di pagamento cashless, una soluzione che peraltro sta diventando sempre più comune a molti stadi contemporanei di alto livello (in Inghilterra, è recente il caso dell’Emirates Stadium dell’Arsenal, per esempio).

Pagamenti cashless e connettività 5G al London Stadium

In questo senso, il ricorso a un nuovo sistema di connettività che possa servire l’interno stadio, è stato automatico. Realizzato in collaborazione con EE (Everything Everywhere), operatore di rete mobile britannico e provider di servizi Internet, facente parte del gruppo BT (British Telecom), la rete 5G si integrerà con i dispositivi di trasmissione Wi-Fi HD di recente installazione, e garantirà una connettività veloce e stabile (fino a 30 Mb al secondo) a tutti gli spettatori del London Stadium, che raggiunge una capienza di 80mila posti.

Non solo, la nuova rete favorirà tutte le operazioni di controllo e sicurezza dal desk del team di gestione interna dello stadio, e servirà anche da piattaforma base per il meccanismo di pagamento cashless che è l’altra grande novità per l’impianto.

Il servizio di pagamenti cashless (senza contanti) sarà attivo in tutti i punti ristoro e nei negozi dello stadio, riducendo i tempi di acquisto e migliorando il flusso di persone, e diventerà un servizio cruciale anche quando lo stadio ospiterà eventi extra-calcio, come i meeting di atletica e o i concerti.

Cover image: Una vista dall’esterno del London Stadium, stadio del West Ham (Photo by Clive Mason/Getty Images)

© Riproduzione Riservata
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.

No comments

LEAVE A COMMENT