Cagliari, tre candidature per il progetto del nuovo stadio

Chi sono i tre studi d’architettura selezionati per il bando.

Il Cagliari Calcio ha annunciato la selezione di tre candidature per il bando di progettazione del nuovo stadio, scelti da una rosa iniziale di 25 proposte. I tre gruppi che parteciperanno alla seconda fase di selezione sono: J+S con One Works; Sportium; e Tractebel.

Ora si apre la seconda fase, nella quale gli studi selezionati, entro il 12 febbraio 2018, presenteranno i concept preliminari, in linea con le richieste del club sardo. La fase di valutazione e approvazione, come comunicato dal Cagliari Calcio, avverrà poi in piena sinergia fra la società e i tifosi.

stadio braga copertura
La copertura dello stadio di Braga, Portogallo

Chi sono i progettisti selezionati?

J+S e One Works

J+S Architecture and Engineering, è una società di progettazione con sede a Milano che, fra i tanti lavori fatti, ha già sviluppato progetti in ambito sportivo. Lo studio ha messo la firma sul restyling, soprattutto interno, del Brianteo di Monza ma anche su altri impianti sportivi, fra cui spicca il Centro Sportivo di Concorezzo (MB), con costruzione di nuovi campi da calcio e tribuna principale. Anche One Works ha sede principale a Milano, ma opera in tutto il mondo, con progetti che spaziano dalle infrastrutture e masterplan urbani, alle soluzioni progettuali più mirate e interventi su edifici esistenti – v. per esempio la riprogettazione del cortile interno e degli spazi sportivi indoor dello storico Istituto Gonzaga di Milano.

J+S e One Works si avvalgono della collaborazione degli architetti portoghesi Gonçalo Byrne e João Nunes, dello studio olandese Deerns e dello Studio Majowiecki, che ha già maturato esperienza di impiantistica sportiva con, fra gli altri, interventi sul nuovo stadio della Juventus e sulle strutture di copertura dell’Olimpico di Roma e dello stadio di Braga, in Portogallo.

Sportium

Sportium comprende, fra i suoi soci, progettisti dalla provata esperienza in fatto di stadi. Da Progetto CMR, Ideas (nuovo stadio nazionale di Tirana, Albania) e B&L, fino all’architetto statunitense David Manica, già coinvolto in importanti progetti come il nuovo Wembley, a Londra, l’ampliamento del Camp Nou di Barcellona, o il nuovo stadio di football americano, a Las Vegas.

Tractebel

Tractebel, infine, è una società di ingegneria belga, del gruppo Engie, e si avvale della partnership dello studio di architettura polacco JSK Architekci. JSK, infatti, è molto attivo nell’ambito stadi, in particolare fra est Europa e Africa – v. per esempio il progetto dello Stadio Nazionale di Varsavia, quelli per i club del Legia Varsavia e del Widzewa Łódź (Polonia), ma anche dello stesso progetto preliminare per lo stadio di Cagliari, che lo studio ha contribuito a elaborare.

stadio las vegas raiders manica architecture
(photo by Manica Architecture)

Il nuovo stadio del Cagliari sorgerà sulle ceneri del Sant’Elia, attualmente in dismissione e sostituito dalla nuova (temporanea) Sardegna Arena. L’impianto, nella volontà della società rossoblu, sarà di Categoria UEFA 4, con circa 21mila spettatori di capienza e interamente coperto. Secondo le stime del club, ci vorranno tre anni di lavori e circa 50 milioni di € per costruire il nuovo stadio. L’apertura, quindi, non avverrà prima del 2021.

© Riproduzione Riservata
Post Tags
Share Post
Written by

Fondatore e direttore di Archistadia. Sono un autore e critico di architettura sportiva e mi occupo di divulgazione sul tema da oltre dieci anni. Laurea in Architettura e Restauro, cresciuto con la cultura Britpop anni Novanta, sono quello che in vacanza vi chiederà di andare a vedere lo stadio.

No comments

LEAVE A COMMENT