brest nuovo stadio vista aerea

Il Brest ha presentato il progetto del suo nuovo stadio

Un edificio eco-sostenibile nell’ambito di un concept rivisto e migliorato rispetto a quello del 2018.

Lo Stade Brestois 29, squadra di Ligue 1 della città francese di Brest, ha svelato il concept di progetto del suo futuro nuovo stadio, con l’obiettivo di vederlo realizzato entro il 2026. L’impianto sarà un edificio del tutto r per una nuova arena ecologica da 15.000 posti per sostituire la loro casa nel centro della città.

Il nuovo stadio costerà circa 85 milioni di euro, avrà una capienza di 15mila posti e verrà costruito nella zona commerciale di Froutven, nella città di Guipavas (qui), appena fuori Brest. I lavori dovrebbero partire nel 2024 e durare due anni, e lo stesso clima della zona (molto ventoso) verrà opportunamente sfruttato da alcune soluzioni tecnologiche ecosostenibili, come l’utilizzo di piccole pale eoliche che trasformeranno le correnti atmosferiche in energia riutilizzabile dall’edificio – unitamente ai pannelli solari posti sulla copertura.

brest nuovo stadio vista esterna
Vista esterna del futuro stadio del Brest (img via Stade Brestois 29)
brest nuovo stadio vista aerea notturna
Vista aerea in notturna del futuro stadio del Brest (img via Stade Brestois 29)

Il progetto è stato in effetti rivisto e migliorato rispetto al precedente concept, annunciato nel 2018 ma senza un seguito concreto. La nuova versione, firmata dall’architetto François De La Serre, restituirà uno stadio ecosostenibile con un’immagine volutamente ispirata all’Allianz Arena di Monaco e al Vélodrome di Marsiglia (ma in una versione in miniatura), un rivestimento esterno leggero e armonioso sormontato da vele e piccoli mulini che siano identitari nel rappresentare la tradizione marittima della regione della Bretagna.

Il Brest è stato fondato nel 1950 e da allora ha sempre giocato le sue partite casalinghe allo Stade Francis-Le Blé (qui), inaugurato nel 1922 ma oggi considerato ormai troppo arretrato in particolare a causa della presenza di tre gradinate in tubi, che ne fanno uno degli stadi francesi con la percentuale più alta di strutture provvisorie fra quelli attualmente in uso nelle prime tre serie professionistiche.

© Riproduzione Riservata

Total
4
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero interessarti
Total
4
Share