La tecnologia 5G sbarca allo stadio Da Luz del Benfica

Lo stadio di Lisbona è il primo in Portogallo a dotarsi di questa tecnologia.

L’Estádio Da Luz di Lisbona, in Portogallo, impianto di casa del Benfica, è diventato il primo impianto sportivo del Paese a dotarsi della tecnologia 5G. L’innovazione è stata garantita dalla collaborazione fra il club del Benfica e NOS, azienda portoghese di telecomunicazione mobile e sponsor del club lusitano, e l’intervento ha coinvolto 20 professionisti e oltre sei mesi di lavoro.

La rete 5G, ormai una realtà nel mondo della connettività globale, garantirà ai 65mila spettatori dello stadio Da Luz di sperimentare un accesso a internet via mobile che è in media 10 volte più veloce del solito, con punte di connessione superiori a 1 Gb/s. La possibilità di scaricare immagini e video quasi istantaneamente sarà alla base di un’esperienza immersiva rinnovata, che il Benfica sta finalizzando in vista del ritorno del pubblico sugli spalti post-pandemia.

benfica 5g stadio da luz
Pedro Pinto, Chief Communications Officer del Benfica (a sx), Rui Costa, vice-Presidente del Benfica (al centro) e Manuel Ramalho Eanes, Executive Board Member di NOS (a dx) sul prato del Da Luz, in occasione della presentazione dell’intervento per la rete 5G allo stadio di Lisbona (photo by Hugo Amaral / Imago Images)

Leggi anche: Un sistema di riconoscimento colori per i daltonici all’Estádio do Dragão

I tifosi avranno accesso a contenuti multimediali, sia in realtà virtuale che in realtà aumentata, accesso a statistiche di gara in tempo reale, la possibilità di scegliere l’inquadratura tramite cui riguardare le azioni sul proprio dispositivo e altre possibilità di interazione basate sull’app ufficiale del Benfica e garantire dalla nuova connessione 5G dello stadio.

Oltre all’enorme rivoluzione in termini di esperienza per i tifosi, la rete NOS 5G avrà un impatto diretto sulle operazioni interne dello staff e della squadra del Benfica, consentendo l’ottimizzazione della comunicazioni interne, la valutazione accurata delle prestazioni dei giocatori e l’accesso a statistiche in tempo reale e analisi tattiche. Ovviamente, beneficeranno di queste tecnologia anche tutti i servizi commerciali interni allo stadio, e i vari team media/tv esterni che opereranno al Da Luz di volta in volta in occasione delle gare ufficiali.

La nuova rete 5G nell’Estádio da Luz è alimentata da un sistema di antenne posizionate su ciascuna tribuna, che garantiscono la copertura completa su ogni spazio dello stadio, ed è completata da un sistema di celle 5G per garantire il segnale nelle aree interne dell’edificio, come le sale VIP, la sala stampa e il box presidenziale.

Leggi anche: Li-Fi: allo stadio di Amburgo la trasmissione dati attraverso la luce

Cover image: Scorcio interno sullo stadio Da Luz di Lisbona, casa del Benfica (photo by Hugo Amaral / Imago Images)

© Riproduzione Riservata
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.