Atlético Madrid e LG: tecnologia LED al Wanda Metropolitano

Un nuovo impianto di illuminazione per lo stadio dell’Atléti.

Il Wanda Metropolitano, nuovo stadio dell’Atlético Madrid inaugurato il 16 settembre 2017, non è solo una splendida opera di ristrutturazione e ampliamento di uno stadio esistente, ma continua a stupire per la tecnologia e il livello di qualità implementati in ogni sua parte.

L’ex impianto olimpico di Madrid, costruito fra il 1993 e il 1994, è rinato dopo il progetto di rinnovamento che l’ha trasformato in uno degli stadi più belli d’Europa, nonché terzo più grande di Spagna, con i suoi 67mila posti. E ora la tecnologia gioca un ruolo fondamentale nell’arricchirlo ulteriormente, come nel caso della parte di illuminazione e display digitali.

Maxi-schermi e fasce luminose sono ormai una costante dei nuovi stadi e al Wanda Metropolitano l’Atlético Madrid ha rafforzato la partnership con LG Electronics per quanto riguarda i prodotti di ultima generazione.

madrid-wanda-metropolitano
(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

All’interno dello stadio, infatti, spiccano i due tabelloni LED, entrambi con una superficie di 15,2 x 5,6 metri, costituiti da un centinaio di pannelli LED con passo-pixel da 12 mm⁽¹⁾. A questi va aggiunto un terzo tabellone di 10 x 5,6 metri, composto da 65 pannelli LED con passo-pixel di 16 mm.

Di prossima installazione, inoltre, è un quarto tabellone destinato alla fanzone dello stadio, che sarà di 8,1 x 4,6 metri di superficie. Ognuno di questi megaschermi fornisce un’illuminazione di 6000 nit (unità di misura della luminanza), che permette a ogni dettaglio di essere visibile anche sotto la luce diretta del sole.

Non solo maxi-schermi, però. Anche la fascia che corre attorno allo stadio, fra il secondo e il terzo anello, è supportata dalla tecnologia LG. In questo caso troviamo un nastro continuo costituito da 720 pannelli LED, con passo-pixel 16 mm, che visualizzerà statistiche e dati in modo dinamico e coinvolgente per gli spettatori.

madrid-wanda-metropolitano
(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

«I display di LG ci hanno sorpreso e hanno soddisfatto a pieno la necessità di fare un salto qualitativo ed estetico per il nuovo Wanda Metropolitano», ha dichiarato Íñigo Aznar, Direttore Commerciale dell’Atletico Madrid. «Grazie alla tecnologia di LG, ora siamo in grado di fornire un’esperienza visiva e uditiva nettamente migliore a tutti gli spettatori che accogliamo nel nostro nuovissimo stadio, per vivere partite di calcio in diretta, concerti o qualsiasi altro evento».

Inoltre, LG si è occupata anche dell’installazione di 900 televisori all’interno delle sale e degli spazi comuni del Wanda Metropolitano, sui quali i tifosi potranno seguire qualunque momento delle partite in corso di svolgimento, anche senza trovarsi fisicamente sulle tribune.

⁽¹⁾ il passo-pixel è la dimensione dei singoli pixel, che viene decisa in base alla distanza a cui si prevede sarà collocato lo spettatore.

© Riproduzione Riservata
Post Tags
Share Post
Written by

Fondatore e direttore di Archistadia. Sono un autore e critico di architettura sportiva e mi occupo di divulgazione sul tema da oltre dieci anni. Ogni tanto scrivo anche di stile, cultura e aspetti grafici legati al calcio e allo sport. Cresciuto con la cultura Britpop anni Novanta, sono quello che in vacanza vi chiederà di andare a vedere lo stadio.

No comments

LEAVE A COMMENT