Atalanta, al via i lavori di restyling dello stadio

Lo Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo cambierà volto: fine lavori entro il 2022.

Con la conclusione della stagione di Serie A 2018/2019, prendono il via i lavori di ristrutturazione dello Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, che restituiranno all’Atalanta un impianto rinnovato nel giro di tre anni. Il club nerazzurro, dopo aver acquistato lo stadio dal Comune di Bergamo nel 2017, dà il via alla prima fase degli interventi che interesseranno la Curva Pisani nel corso di questa estate 2019 (termine lavori previsto per fine settembre).

La gradinata sarà demolita e ricostruita a ridosso del campo, andando a collegarsi in un dialogo vecchio/nuovo, con le due tribune storiche dell’impianto, che rimarranno intatte. I lavori saranno suddivisi in tre fasi, principalmente portate avanti in estate, e interesseranno ogni volta una porzione diversa dello stadio:

  • estate 2019: Curva Pisani
  • estate 2020: Tribuna Giulio Cesare
  • estate 2021: Curva Morosini e nuovo parcheggio esterno

A margine dei lavori l’Atalanta sarà costretta a giocare alcune partite casalinghe lontano dal proprio stadio, in particolare nei turni di inizio e fine campionato. L’impianto scelto, così come per le coppe europee, continuerà a essere il Mapei Stadium di Reggio Emilia.

© Riproduzione Riservata
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.