L’Aston Villa ha offerto il suo stadio per la finale di Champions League

Il club inglese ha proposto l’uso di Villa Park per la finale “tutta inglese”, al posto di Istanbul.

All’indomani della vittoria del Chelsea sul Real Madrid nella semifinale di Champions League, l’Aston Villa si è detto pronto a offrire l’utilizzo del suo stadio, Villa Park, per disputare la finale “tutta inglese” in programma il 29 maggio a Istanbul.

L’atto finale del più importante torneo europeo per club sarà un affare nazionale per l’edizione 2021 e allo stadio Atatürk si giocheranno il trofeo il Manchester City e il Chelsea. Ecco, quindi, che l’Aston Villa ha contattato la Football Association e la UEFA per mettere a disposizione il suo stadio, proprio nella settimane in cui la Turchia è entrata in una fase di lockdown generale conseguente alla grave situazione dei contagi da Covid-19.

La finale di Champions League 2021 a Villa Park?

Villa Park ha una grande tradizione come sede neutrale per le coppe e per molti anni ha ospitato una delle due semifinali di FA Cup. Nel caso della Champions League 2021, però, lo stadio dell’Aston Villa non è attualmente adeguato a tutti gli standard UEFA previsti per una partita così importante: in particolare, la sala stampa, le strutture per i media e gli spazi destinati al posizionamento delle telecamere dovrebbero essere fortemente adattati, anche se alcuni interventi sono già in corso e in generale il club sta già valutando ogni possibilità.

L’ipotesi di giocare la finale 2021 di Champions League a Villa Park, permetterebbe di evitare la trasferta in Turchia ad almeno 8mila tifosi inglesi, anche in virtù del fatto che il prossimo 17 maggio il governo del Regno Unito aggiornerà la lista di Paesi off-limits per i viaggi all’estero, e un’eventuale inclusione della Turchia potrebbe stravolgere ogni scenario di spostamento.

Per ora la UEFA rimane assolutamente convinta della scelta di Istanbul, e dovrebbe ufficializzare i dettagli per i biglietti entro i prossimi giorni. L’unica vera possibilità che la gara venga spostata in altra sede arriverebbe da una decisione consigliata dallo stesso Governo turco, in ragione di un eventuale aggravamento della situazione pandemica locale.

Leggi anche: La stagione del Real Madrid a Valdebebas

© Riproduzione Riservata
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.