Perché Arsenal e Benfica giocano a Roma in campo neutro

Una necessità imposta dalle rigide restrizioni anti-Covid del Regno Unito.

Arsenal e Benfica giocheranno l’andata dei 16esimi di finale di Europa League 2020/2021 allo Stadio Olimpico di Roma. Il Portogallo, infatti, è uno dei Paesi inseriti nella “lista rossa” dal Governo del Regno Unito, e tutti coloro che arrivano da lì sono obbligati a osservare un periodo di 10 giorni di isolamento.

Queste restrizioni hanno reso impraticabile la disputa del turno sia per quanto riguarda la gara d’andata, inizialmente in programma all’Estadio Da Luz di Lisbona il 18 febbraio, sia per quella di ritorno, prevista all’Emirates Stadium il 25 febbraio. Dopo una serie di dialoghi fra i due club e l’UEFA, nei quali si è cercato di capire dove giocare la doppia sfida, la scelta per il match d’andata è caduta su Roma, mentre per il ritorno del 25 febbraio è stato selezionato il Georgios Karaiskakis Stadium di Atene, in Grecia.

(scorri a fondo articolo per una lista di tutte le partite di Champions League ed Europa League che si giocano in campo neutro)

arsenal-emirates-stadium
Una panoramica interna dell’Emirates Stadium di Londra, casa dell’Arsenal (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

In base a una serie di regole speciali attuate per portare avanti le coppe nonostante la situazione pandemica da Covid-19, infatti, spetta alla squadra di casa trovare una sede utile a superare eventualità di questo tipo, ma deve ovviamente essere uno stadio che soddisfi tutti i requisiti per la competizione, ed è chiaro che in casi come questi la soluzione venga presa di concerto con tutte le parti in causa.

Nonostante fosse l’Arsenal a dover formalmente trovare la soluzione, quindi, il dialogo con il Benfica e UEFA è stato comunque molto aperto e continuo, perché tutte le parti in causa avevano interesse a risolvere questo caso piuttosto eccezionale. Nelle discussioni è stato coinvolto anche il Governo britannico che, nello stilare le recenti restrizioni di viaggio da determinati Paesi europei, non aveva voluto considerare l’eccezione dello sport professionistico, in virtù di una situazione sanitaria nuovamente aggravatasi Oltremanica.

Attualmente, il Governo britannico ha inserito 30 Nazioni nella sua “red list”, tra cui molti Paesi del Sud America e dell’Africa, il Portogallo appunto (unica Nazione europea), e gli Emirati Arabi che dovrebbero aggiungersi proprio in questo weekend.

Benfica-Arsenal si disputerà quindi allo Stadio Olimpico di Roma, giovedì 18 febbraio 2021, alle ore 21:00.

Le altre partite che hanno cambiato sede

Il caso RB Lipsia-Liverpool: a causa della situazione pandemica in Gran Bretagna, e del grado di contagiosità della cosiddetta “variante inglese”, il Governo tedesco pochi giorni fa ha imposto il momentaneo stop ai voli in arrivo dal Regno Unito, e all’ingresso in Germania di chiunque arrivi da quelle aree. Questa decisione ha obbligato a ricollocare la gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League fra RB Lipsia e Liverpool, in programma martedì 16 febbraio 2021, alle 21:00. La soluzione è stata quella di riprogrammare il match alla Puskás Aréna di Budapest, in Ungheria, mantenendo data e orario invariati.

Sempre alla Puskás Aréna, e sempre per gli stessi motivi, si giocherà Borussia Mönchengladbach-Manchester City di Champions League (il 24 febbraio alle ore 21:00), mentre in Europa League, Molde-Hoffenheim è stata riprogrammata in Spagna, all’Estadio de la Cerámica del Villarreal (con data e orario invariati, 18 febbraio alle ore 21:00). Sempre in Europa League, la partita fra Real Sociedad e Manchester United si giocherà il 18 febbraio all’Allianz Stadium di Torino, e non alla Reale Arena come inizialmente previsto, a causa del divieto imposto dal Governo spagnolo all’ingresso dei cittadini britannici nel Paese.

Anche per la sfida fra Atlético Madrid e Chelsea di Champions League, infine, si erano valutate due opzioni italiane (Verona e Udine) ma la scelta è poi caduta sull’Arena Naţională di Bucarest, in Romania.

Champions League

  • RB Lipsia vs Liverpool, 16 febbraio 2021, ore 21:00 @ Puskás Aréna, Budapest (Ungheria)
  • Atlético Madrid vs Chelsea, 23 febbraio, ore 21 @ Arena Naţională, Bucarest (Romania)
  • Borussia Mönchengladbach vs Manchester City, 24 febbraio, ore 21 @ Puskás Aréna, Budapest (Ungheria)

Europa League

  • Benfica vs Arsenal, 18 febbraio 2021, ore 21 @ Stadio Olimpico, Roma (Italia)
  • Arsenal vs Benfica, 25 febbraio 2021, ore 18:55 @ Georgios Karaiskakis Stadium, Atene (Grecia)
  • Real Sociedad vs Manchester United, 18 febbraio 2021, ore 18:55 @ Allianz Stadium, Torino (Italia)
  • Molde vs Hoffenheim, 18 febbraio 2021, ore 21 @ Estadio de la Cerámica, Villarreal (Spagna)

Cover image: Thomas Partey (sx), Nicolas Pepe (centro) e Alexandre Lacazette (dx) con la maglia dell’Arsenal, durante la sfida contro il Manchester United, all’Emirates Stadium, sabato 30 gennaio 2021 (Photo by ANDY RAIN/POOL/AFP via Getty Images)

© Riproduzione Riservata
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.