Una selezione dei nostri migliori articoli del 2020

15 articoli che forse vi siete persi o che, semplicemente, potete rileggere in queste Festività.

I dodici mesi del 2020 hanno stravolto la nostra percezione dello stadio e, soprattutto, il modo in cui lo viviamo. Ci hanno costretto a vedere gli impianti sportivi da una prospettiva diversa (anche letteralmente, da casa) ma non sono riusciti a fermare il percorso di rinnovamento strutturale in atto in vari Paesi e, soprattutto, ci hanno fatto capire quanto sia ancora attuale la caratteristica aggregativa di questo luogo. Abbiamo selezionato 15 fra i nostri migliori articoli di approfondimento pubblicati in questo 2020. Sono anche fra quelli che ci piacciono di più e che potreste esservi persi, o vi farà piacere rileggere in questo periodo di Festività.

Sperando che il 2021 riapra i tornelli di ingresso agli stadi, per tutti noi. Vi diamo appuntamento al 4 gennaio, con la ripresa delle pubblicazioni sulla nostra rivista.

Auguri, da Archistadia!

Trent’anni dopo Italia 90, dove siamo rimasti?

Il 2020 è stato l’anniversario delle “Notti Magiche”. Ma di quell’estate rimane solo il ricordo dell’entusiasmo e delle emozioni vissute da chi c’era.

Quante volte si è giocato a porte chiuse nella storia?

La pandemia ha imposto una rivoluzione epocale al calcio e allo sport mondiale. Mai, nella storia, si erano giocati a porte chiuse così tanti campionati e per così tanto tempo.

Alcune animazioni migliori del pubblico virtuale visto in Coppa Italia

Nell’estate post-lockdown, la Lega Calcio ha sperimentato la soluzione del pubblico virtuale per riempire le immagini tv dello Stadio Olimpico vuoto, durante la finale di Coppa Italia. Quel primo tentativo ci ha detto che rappresentare uno stadio (e i tifosi) non è così facile come sembra.

sensible-soccer-videogame
Sensible Soccer, nella versione 1996/1997.
italia 90 mondiali archistadia nostri migliori articoli 2020
Un momento della cerimonia inaugurale dei Mondiali di Italia 90, il 9 giugno 1990 allo Stadio Meazza di Milano (Photo by Bongarts/Getty Images)

Il fascino dei disegni dello Yankee Stadium

Abbiamo rivissuto l’epica dello Yankee Stadium, oggi ricostruito, attraverso i suoi disegni di progetto originali del 1920. Quando progettare un’architettura era ancora un’arte, in tutto e per tutto.

Come funziona il nuovo tetto del Roland Garros

Le restrizioni e lo stravolgimento del calendario tennistico non hanno permesso di sfruttarlo al meglio, ma sul campo centrale del Roland Garros c’è un nuovo, fantastico, tetto retrattile (progettato da un’azienda italiana).

5 facciate di stadi che raccontano l’architettura

Non è solo uno dei nostri articoli migliori del 2020, ma è anche uno di quelli che avete apprezzato di più: come collocare gli stadi nell’architettura del Novecento, ragionando sull’estetica delle loro facciate esterne. Un mini-compendio di storia dell’architettura (che rappresenta anche parte del nostro lavoro di divulgazione).

L’eredità di Vittorio Gregotti

Il celebre architetto che firmò la ristrutturazione dello Stadio Ferraris è stato una delle vittime del Covid, in primavera. Ma non molti sanno che il progetto dello stadio di Genova rappresentò una linea guida sulla quale Gregotti impostò la sua cifra stilistica per altri progetti sportivi in Europa (e in Nord Africa).

Il tuffo in Serie B del Pordenone, allo Stadio Teghil

Ancora nomade, costretto dai rigidi regolamenti del campionato, il Pordenone ha trovato casa allo stadio di Lignano Sabbiadoro. E le partite si giocano su uno sfondo coloratissimo, e unico nel suo genere!

La maglia 2020/2021 dell’Olympique Marsiglia sulle tracce dell’architettura di Le Corbusier

Il 2020 è stato l’anno in cui i brand tecnici hanno provato a portare l’architettura sulle maglie da calcio. L’incontro fra i kit dell’OM e il Modernismo di Le Corbusier viene spiegato in uno dei nostri migliori articoli del 2020 (è anche uno di quelli a cui teniamo di più). E se volete approfondire i dettagli di altre maglie, c’è la sezione dedicata qui.

La controversa genesi dell’Azteca

Uno degli stadi che hanno segnato il Novecento del calcio, e simbolo del Modernismo americano, ha una storia semi-sconosciuta, fatta di risvolti poco chiari, accordi sottobanco e favori burocratici.

estadio-azteca-messico
Una vista aerea dello stadio Azteca, con Città del Messico sullo sfondo (Photo by ALFREDO ESTRELLA/AFP via Getty Images)
parc-des-princes-parigi
(Photo by UEFA – Handout/UEFA via Getty Images)
mineirao-belo-horizonte-brasile
(Photo by Pedro Vilela/Getty Images)

Profili #10 | Mineirão, Belo Horizonte

Come ha fatto lo stadio di Belo Horizonte a rinnovarsi nel tempo, rimanendo un simbolo dell’architettura Modernista brasiliana ma abbracciando l’epoca contemporanea con la ristrutturazione operata per i Mondiali 2014.

15 foto di una settimana di stadi a porte chiuse

La prima settimana del lockdown primaverile è stata dirompente, quasi disturbante. Questa fotogallery lo racconta come testimonianza di un anno davvero surreale.

«I nuovi stadi valorizzano e rigenerano parti di città», Archistadia incontra l’arch. Massimo Roj (Progetto CMR)

Fra i nostri migliori articoli del 2020, l’intervista esclusiva che abbiamo avuto il piacere di realizzare con l’architetto Massimo Roj, ad di Progetto CMR (con la compartecipata Sportium, firmano il nuovo stadio del Cagliari e sono in corsa per il progetto di Milano San Siro): come si possono ripensare le città attraverso i nuovi stadi? Qual è la visione di sostenibilità che devono abbracciare gli architetti per guardare al futuro?

Breve guida ai luoghi del tennis nella storia di Torino

Il 2021 sarà l’anno in cui le ATP Finals approderanno in Italia per la prima volta nella storia. Vi prepariamo a questo evento mondiale con una guida ai luoghi di Torino che hanno ospitato i grandi tornei del tennis nel passato.

Il restauro filologico per lo Stadio Nazionale d’Albania

Inaugurato nell’autunno 2019, il nuovo stadio di Tirana è un orgoglio italiano (firmato da Archea Associati) e, soprattutto, lo spunto per un approfondimento sulla teoria del restauro applicata agli stadi. In un dialogo in esclusiva con i responsabili di Tacheolab (responsabili dell’intervento), vi spieghiamo cos’è il “restauro filologico” e come ha permesso di salvaguardare una porzione dell’originale impianto, e includerla nel nuovo stadio nazionale della capitale albanese.

Cover image: Un momento di gioco di Leeds vs Burnley, allo stadio Elland Road di Leeds, 27 dicembre 2020 (Photo by Molly Darlington – Pool/Getty Images)

© Riproduzione Riservata
Post Tags
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.