Nuove sale hospitality per l’AMEX Stadium di Brighton

Firmate dal celebre studio di architettura KSS.

Il Brighton sta completando i lavori di ammodernamento del suo stadio, l’American Express Community Stadium (comunemente chiamato AMEX), definiti insieme allo studio di architettura e design KSS, in vista dell’inizio della stagione 2021/22 di Premier League.

L’intervento riguarda il rinnovamento degli spazi hospitality dello stadio, inaugurato dieci anni fa (nel 2011) proprio su progetto dello studio americano, e comprenderà 9 sale Premium completamente nuove, ad uso dei soci del cosiddetto 1901 Club , all’interno delle tribune ovest, est e sud. Il 1901 Club è la membership di livello più alto offerta dal Brighton, e comprende una serie di benefit oltre alla possibilità di usufruire di spazi lounge, ristoro e catering nei locali di più alto livello ricavati all’interno dell’AMEX Stadium.

brighton tifosi stadio
Un bandierone sulle gradinate dell’Amex Stadium di brighton (photo by Neil Hall / Imago)

L’intervento sugli spazi hospitality andrà ulteriormente a migliorare i servizi d’élite di uno stadio già fra i più apprezzati della nuova generazione inglese. Alcune sale lounge del 1901 Club hanno uno stile specifico, fra cui una a tema birreria industriale (sponsorizzata da Heineken). Il Falmer Stadium (nome originale dell’impianto, situato nel villaggio di Falmer, nell’area nord di Brighton) può ospitare poco più di 30mila persone, e il Brighton sta già lavorando a un ampliamento generale che porterà la capienza a 32mila posti entro un anno al massimo, con la creazione di una fan-zone esterna e la rifunzionalizzazione di alcune vie di accesso allo stadio.

Leggi anche: Com’è il nuovo stadio del Brentford

La Premier League 2021/22 partirà ufficialmente venerdì 13 agosto e si concluderà il 22 maggio 2022. Per il Brighton, questa sarà la quinta stagione consecutiva in massima serie, dopo la promozione conquistata nel 2017, una striscia già record che supera quella di quattro stagioni consecutive (nell’allora First Division) fra il 1979 e il 1983.

KSS Architects, con base storica fra New York, Philadelphia e Princeton (Stati Uniti), ha distaccamenti anche a Londra e nel Kent, e in questo 2021 festeggia i trent’anni di attività.

© Riproduzione Riservata
Share Post
Written by

Archistadia.it è una rivista online di architettura sportiva e divulgazione culturale, fondata a gennaio 2015.