a
Rivista online di architettura sportiva
 

Un aeroplano al Wanda: celebra la storia dell’Atlético

Installato all’esterno del Wanda Metropolitano, ricorda gli anni dal 1939 al 1946.

Un aeroplano è “atterrato” all’esterno dello stadio Wanda Metropolitano di Madrid, in ricordo di una pagina importante della storia dell’Atlético. Un velivolo modello Hispano Aviación HA-200D è stato issato come monumento nel piazzale dell’impianto, all’angolo fra la tribuna est e la curva nord.

Si tratta di un simbolo che celebra gli anni del club fra il 1939 e il 1946, quando l’Atlético Madrid attraversò una parentesi di difficoltà e rinascita a cavallo del periodo bellico. Nel 1939, infatti, all’indomani della Guerra Civile spagnola, l’Atléti aveva grossi problemi finanziari e il rischio che il club si dissolvesse era piuttosto alto. In aiuto si presentò l’occasione di operare una fusione con l’Aviación Nacional, una squadra dove giocavano i membri dell’esercito con qualità calcistiche sopra la media (in particolare dal reparto aviazione).

atletico madrid aviacion

Il 4 ottobre 1939 venne firmato l’accordo che diede vita all’Athletic-Aviación Club, trasformato poi in Atlético-Aviación Club nel gennaio 1941 (dopo il decreto del 1940 voluto da Francisco Franco, che proibiva i nomi anglofoni). Il nuovo club potè iscriversi alla Liga e riuscì a vincere due campionati, i primi due titoli della storia dell’Atlético.

L’installazione del velivolo all’esterno del Wanda Metropolitano è l’ultima tappa di un percorso di arricchimento identitario del nuovo stadio, voluto dal club madrileno: a cominciare dal nome “Metropolitano”, che ricorda il primo stadio dell’Atléti (1923-1966), proseguendo poi con la Walk of Legends sul piazzale ovest, con le targhe che celebrano i giocatori del club con più di 100 presenze, e infine con un’opera di “colorazione” dell’impianto, con banner e gigantografie.

Credits:
  • img di copertina | Atlético Madrid

© Riproduzione Riservata
Post Tags
Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT