aek atene nuovo stadio opap arena vista aerea

OPAP Arena, il nuovo stadio dell’AEK Atene

Il club ateniese ha finalmente un nuovo stadio dopo oltre dieci anni di attesa.

Inaugurata a inizio ottobre, la OPAP Arena è il nuovo stadio dell’AEK Atene, a lungo atteso e agognato dal club giallonero dopo un lungo percorso burocratico e decisionale. L’AEK, infatti, aveva bisogno di un nuovo stadio fin dal terremoto che aveva colpito Atene nel 1999, e che aveva provocato gravi danni allo storico Nikos Goumas Stadium (impianto di casa del club fin dal 1930), successivamente chiuso e demolito a partire dal 2003.

L’AEK si era nel frattempo spostato temporaneamente all’Olimpico di Atene, in attesa che la proposta di progetto del nuovo stadio presentata nel 2013 trovasse una via d’uscita positiva.

aek atene nuovo stadio opap arena dettaglio copertura
Scorcio sulla OPAP Arena, nuovo stadio dell’AEK Atene (photo Arka Synthesis)

Con i lavori iniziati nel 2017, e un design firmato dallo studio AK & Associate Architects (guidato dall’architetto Thanasis Kyratsous), con l’azienda italiana Cimolai e in collaborazione con Maffeis Engineering SpA, Dimand SA e Arka Synthesis, l’AEK Atene ha ora finalmente un nuovo stadio all’altezza del calcio contemporaneo e delle necessità del club e dei suoi tifosi.

Un edificio che si presenta compatto, con una capienza di 32.500 posti, e calato perfettamente nel quadrante urbano sul quale risiedeva il vecchio impianto oggi scomparso. Lo stadio è caratterizzato da un rivestimento continuo giallo paglierino, sormontato da una cornice ad archetti e segnato da quattro alti pilastri angolari che hanno una funzione statica (per i tiranti della copertura) ma concorrono a dare un messaggio di reinterpretazione degli elementi dell’architettura classica in chiave attuale.

aek atene nikos goumas stadium
Il vecchio Nikos Goumas Stadium, impianto di casa dell’AEK Atene dal 1930 al 2003 (photo via Medium)
aek atene nuovo stadio opap arena vista aerea
Vista aerea della OPAP Arena, nuovo stadio dell’AEK Atene (photo Arka Synthesis)

Lo stadio è poi completato da un tetto a velario, costituita da una membrana posata su una struttura metallica interna e che copre una superficie totale di circa 13.500 mq: la copertura è composta da 54 sezioni, di cui 20 di forma trapezoidale e 34 di forma rettangolare.

Il nome OPAP Arena deriva dal contratto di sponsorizzazione con OPAP, società greca di scommesse e giochi online.

Leggi anche: Nuova illuminazione per lo storico stadio Panathinaiko di Atene

aek atene nuovo stadio opap arena interno
Vista complessiva interna della OPAP Arena, nuovo stadio dell’AEK Atene (photo Arka Synthesis)
aek atene nuovo stadio opap arena dettaglio facciata esterna
Una delle facciate esterne della OPAP Arena, nuovo stadio dell’AEK Atene (photo Arka Synthesis)

© Riproduzione Riservata

Total
11
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti
Total
11
Share